A Star Is Born,  il remake di È Nata una Stella diretto da Bradley Cooper e con protagonisti lui e Lady Gaga, ha accontentato tutti: la critica, il pubblico (417 milioni worldwide a fronte di un budget di 36) e l’Academy che l’ha nominato in ben otto categorie, tra le quali Miglior Film e Miglior Attore Protagonista.

Ma non miglior regia.

In una nuova intervista, Bradley Cooper ha raccontato la sua reazione nel momento in cui ha appreso la cosa.

Mi sono vergognato. Ero in un caffé di New York, guardo il mio cellulare ed era Nicole [Carso, la sua publicist] che voleva farmi i complimenti per le nomination ricevute e quali erano. Non mi hanno neanche contattato per darmi la brutta notizia. Provavo imbarazzo perché mi pareva di non aver fatto abbastanza.

Ecco la sinossi ufficiale:

Protagonista di “A Star is Born” è il quattro volte candidato al premio Oscar®, Bradley Cooper (“American Sniper”, “American Hustle”, “Silver Linings Playbook”) e la pluripremiata superstar della musica e candidata all’Oscar® Lady Gaga, nel suo primo ruolo di rilievo in un film. Il film è anche il debutto alla regia per Cooper. In questa nuova rivisitazione della tragica storia d’amore, Cooper interpreta l’esperto musicista Jackson Maine, che scopre—e se ne innamora—la combattuta artista Ally (Gaga). Ha da poco dato chiuso in un cassetto il suo sogno di diventare una grande cantante… fin quando Jack la convince a tornare sul palcoscenico. Ma mentre la carriera di Ally inizia a spiccare il volo, il lato personale della loro relazione sta perdendo colpi, per colpa della battaglia che Jack conduce contro i suoi demoni.

La pellicola uscirà in Italia l’11 ottobre.

Consigliati dalla redazione