La settimana degli Oscar entra nel vivo: ieri si sono chiuse infatti le votazioni dei membri dell’Academy, nei prossimi giorni le schede dei 7.902 votanti (tutte digitali, per la prima volta nella storia) verranno raccolte ed elaborate da PWC e verranno stabiliti i vincitori.

Chi si aggiudicherà il premio come miglior film? È un vero mistero, e nel corso del weekend la Writers Guild Association ha reso la situazione ancora più complicata premiando Eight Grade (non nominato all’Oscar) e Copia Originale (senza una nomination all’Oscar come miglior film: non era mai capitato nella storia della WGA).

Quest’anno, come mai era capitato prima d’ora, tutte le Guild principali (i sindacati delle varie categorie a Hollywood i cui componenti spesso sono membri dell’Academy) hanno assegnato i loro premi a film diversi:

  • PGA (produttori): Green Book
  • DGA (registi): Roma
  • SAG (attori, miglior cast d’insieme): Black Panther
  • WGA (sceneggiatori): Eight Grade, Copia Originale
  • ASC (direttori della fotografia): Cold War
  • ACE (montatori): Bohemian Rhapsody, La Favorita

Non solo, diversi premi delle Guild sono andati a film non nominati al relativo Oscar, creando una forte disconnessione tra le Guild e l’Academy quando solitamente invece vi è un forte legame, utile a livello statistico per prevedere a chi andranno i vari Oscar. Per esempio, Emily Blunt ha ottenuto il SAG come migliore attrice per A Quiet Place pur non essendo nominata all’Oscar, Bo Burnham ha ottenuto il DGA come miglior regista esordiente e il WGA per la miglior sceneggiatura senza che Eight Grade abbia alcuna nomination agli Oscar.

I grandi festival autunnali, che spesso indicano i trionfatori agli Oscar, hanno già detto la loro: il Leone d’Oro di Venezia è andato a Roma, il premio del pubblico di Toronto a Green Book.

Mai come quest’anno, con una competizione così serrata, è probabile che chi ha promosso di più e meglio il proprio film riesca a prevalere: secondo varie fonti Netflix potrebbe aver battuto tutti spendendo 25/30 milioni di dollari per spingere Roma (c’è chi parla addirittura di 50 milioni) tra pubblicità sui magazine di settore, cartelloni in giro per Los Angeles e altro ancora. Vi abbiamo parlato nel dettaglio della strategia di Netflix in questo videoblog.

Insomma: i giochi con le votazioni sono ormai fatti, ma il probabile vincitore rimane avvolto nel mistero. Noi di BadTaste.it, come sempre, seguiremo la cerimonia in diretta live-blogging a partire dalle 23.30 di domenica sera: vi invitiamo a seguirci qui sul sito e sui social, la Notte degli Oscar verrà trasmessa in Italia in esclusiva su Sky Cinema, Sky Uno e in chiaro su TV8. E non dimenticatevi di compilare i vostri pronostici:

COMPILA I TUOI PRONOSTICI PER GLI OSCAR!

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

La 91esima edizione degli Oscar si terrà il 24 febbraio in diretta dal Dolby Theatre presso Hollywood & Highland. Quest’anno non vi sarà un conduttore principale: la cerimonia verrà presentata da un gruppo di personaggi del mondo dello spettacolo.

Trovate tutte le notizie sulla corsa agli Oscar nella nostra sezione speciale!

Consigliati dalla redazione