L’Observer ha incontrato David Fincher e Tim Miller (DeadpoolTerminator: Dark Fate) in occasione del SXSW per parlare della loro nuova serie antologica su Netflix Love, Death & Robots.

Il giornale ha chiesto al regista di Seven della possibilità di dirigere un cinecomic e il filmmaker non è sembrato così contrario all’idea.

Non lo so, forse. Ero aperto a dirigere un film sugli zombie dopo tutto” ha detto in riferimento al sequel di World War Z, di recente sospeso dalla Paramount.

Ha poi svelato di avere però delle condizioni:

Ragiono per storie…non vorrei accettare per sentirmi dire: “Va bene, devi inventarti qualcosa con l’Uomo Meteora”, o qualunque altra cosa. Non voglio dover lavorare su una maschera, un costume, un mantello o un’idea già esistenti.

“I think in terms of stories—I don’t want to have to go and they say, ‘Okay, you have to dream up something for Meteor Man or whatever.’ I don’t want to have to cobble together something around a pre-existing mask or uniform or cape or idea.”

Miller è poi intervenuto per dire perché secondo lui la cosa sarebbe poco fattibile:

Non credo girerebbe mai un film di supereroi viste le prese in giro e le battute sullo spandex che ho dovuto sorbirmi mentre giravo Deadpool.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!