L’anno scorso alcuni giornalisti sono stati invitati sul set di Godzilla II – King Of The Monsters, il blockbuster di Michael Dougherty che sarà nei cinema a maggio, e hanno avuto modo di intervistare il regista e il produttore del film.

Nel corso della chiacchierata sono state affrontate diverse questioni che per comodità vi riportiamo qui di seguito per punti:

  • Il produttore Alex Garcia ha ammesso che per il momento i film in cantiere sono Godzilla 2 e Godzilla Vs. Kong, ma non esclude che il franchise possa proseguire oltre il 2020
  • Il regista ha ammesso di aver parlato a lungo con Gareth Edwards, regista del primo Godzilla, ma di aver fatto solo due chiacchiere con Jordan Voight-Roberts, regista di Kong: Skull Island
  • Ha poi lodato il lavoro di Edwards e il suo occhio registico: “Ha tratto i Kaiju in modo realistico. Non ha mai usato una cinepresa digitale voltante, ogni inquadratura della creatura sembrava girata in modo reale“.
  • Il film esplorerà il rapporto tra uomo e creature in modo sorprendente
  • Sul punto di partenza del film, Dougherty ha spiegato: “L’idea che stiamo seguendo è che la Terra appartiene a loro. Noi siamo gli invasori visto che abbia semplicemente scoperto qualcosa che è sempre stata sotto i nostri piedi. Loro, in un certo senso, sono i vecchi dei, i primi dei“.
  • Il regista ha ammesso che il tono sarà leggermente diverso rispetto al primo capitolo, che è un po’ come paragonare Alien a Aliens – Scontro Finale.

 

Godzilla II: King of the Monsters sarà nei cinema di tutta Italia a partire dal 30 maggio 2019. Sarà distribuito a livello globale in 3D, 2D e IMAX dalla Warner Bros. Pictures, ad esclusione del Giappone, dove sarà distribuito dalla Toho Co., Ltd.

Questa la sinossi:

In questa nuova storia vedremo il tentativo eroico dell’agenzia cripto-zoologica Monarch e dei membri che la compongono, di affrontare una batteria di mostri dalle dimensioni impressionanti, tra i quali il possente Godzilla, che si scontrerà con Mothra, Rodan e la sua nemesi estrema, King Ghidorah dalle tre teste. Quando queste antiche super specie – ritenute fino ad allora soltanto delle leggende – torneranno alla vita, combatteranno per la supremazia mettendo a rischio l’esistenza della razza umana.

Il film è diretto da Michael Dougherty (“Krampus”) e annovera tra i protagonisti i candidati all’Oscar® Vera Farmiga (“Up in the Air”, i film di “The Conjuring”), Ken Watanabe (“The Last Samurai”) e Sally Hawkins (“Blue Jasmine”), entrambi impegnati nel loro ruolo già assunto nel passato “Godzilla”; Kyle Chandler (“The Wolf of Wall Street”, “Manchester by the Sea”); Millie Bobby Brown (“Stranger Things”) al suo debutto cinematografico; Bradley Whitford (“Get Out”); Thomas Middleditch ( “Silicon Valley” per la HBO); Charles Dance (“Game of Thrones” per la HBO); O’Shea Jackson Jr. (“Straight Outta Compton”); Aisha Hinds (“Star Trek Into Darkness”) e la candidata ai Golden Globe Zhang Ziyi (“Memoirs of a Geisha”, “Crouching Tiger, Hidden Dragon”).

Dougherty ha diretto da una sua sceneggiatura realizzata in collaborazione con Zach Shields. Il film è stato prodotto da Mary Parent, Alex Garcia, Brian Rogers, Thomas Tull e Jon Jashni, con Zach Shields, Barry H. Waldman, Dan Lin, Roy Lee, Yoshimitsu Banno e Kenji Okuhira come produttori esecutivi, e coprodotto da Alexandra Mendes e Jay Ashenfelter della Legendary.

Dietro la cinepresa, il team creativo di Dougherty include il direttore della fotografia Lawrence Sher, nel cui curriculum troviamo film come “War Dogs” e “Godzilla”, del quale ha curato anche la fotografia aggiunta; lo scenografo Scott Chambliss (“Guardians of the Galaxy Vol. 2”, “Star Trek Into Darkness”); i montatori Roger Barton (“Pirates of the Caribbean: Dead Men Tell No Tales”, i film di “Transformers”), il candidato all’Oscar® Richard Pearson (“United 93”, “Kong: Skull Island”) e Bob Ducsay (“Godzilla”, “Star Wars: The Last Jedi”); la costumista Louise Mingenbach (i film di “X-Men” e “Hangover”); e il supervisore agli effetti visivi premio Oscar® Guillaume Rocheron (“Godzilla” “Ghost in the Shell”, e parte della squadra premio Oscar® di “Life of Pi”).

 

Consigliati dalla redazione