Star Wars: The Rise of Skywalker concluderà la storia della saga Skywalker ma non significherà un addio definitivo a tutti i nuovi personaggi che abbiamo conosciuto. A rivelarlo è stata Kathleen Kennedy durante un’intervista con MTV News alla Star Wars Celebration.

Come spiegato dalla presidente della Lucasfim:

Stiamo approfittando di questo momento per capire quale direzione prendere ora che ci stiamo lasciando alle spalle la saga Skywalker. Ma non c’è dubbio che alcuni personaggi che abbiamo creato e che abbiamo presentato negli ultimi tre film tornino nel corso del futuro.

E poi con Disney+ abbiamo enormi opportunità, possiamo esplorare storie più intime, più ruvide, pur mantenendo come nel caso di Mandalorian, che debutterà a novembre, proporzioni colossali.

Siamo emozionati per il potenziale di tutto ciò che si può sviluppare.

Cosa ne pensate? Lasciate un commento!

Star Wars: The Rise of Skywalker sarà al cinema il 18 dicembre 2019.

Nel cast torneranno Mark Hamill (Luke Skywalker), Anthony Daniels (C-3PO), Billy Dee Williams, Carrie Fisher (grazie a materiale d’archivio) e ovviamente i nuovi protagonisti Daisy Ridley, Adam Driver, John Boyega, Oscar Isaac, Domhnall Gleeson, Kelly Marie Tran, Joonas Suotamo, Billie Lourd (figlia di Carrie Fisher), Lupita Nyong’o.

Nuovi membri del cast saranno Naomi Ackie, Keri Russell e Richard E. Grant.

Scritto da Abrams con Chris Terrio, il film uscirà a dicembre 2019. Alla produzione Kathleen Kennedy, Abrams e Michelle Rejwan, mentre alla produzione esecutiva vi saranno Callum Greene e Jason McGatlin. Nella troupe John Williams (colonna sonora), Dan Mindel (fotografia), Rick Carter e Kevin Jenkins (scenografi), Michael Kaplan (costumista), Neal Scanlan (creature e droidi), Maryann Brandon e Stefan Grube (montaggio), Roger Guyett (VFX), Tommy Gormley (primo assistente regista) e Victoria Mahoney (regista di seconda unità).

Star Wars Celebration – Visita la nostra pagina speciale 

 

Consigliati dalla redazione