Attenzione! La notizia che segue contiene pesanti spoiler su Avengers: Endgame!


Nello stesso articolo del New York Times dedicato ai due sceneggiatori Christopher Markus e Stephen McFeely è presente un interessante passaggio dedicato all’atto finale di Avengers: Endgame e nello specifico a un momento tagliato dell’ultima battaglia.

Vi proponiamo l’estratto qui di seguito:

Come l’ha presa la Marvel quando avete proposto una battaglia gigantesca con quasi tutti i personaggi del franchise?

MARKUS: Credo che sapevano che sarebbe arrivata

McFEELY: È il motivo per cui abbiamo impiegato così tanto. Abbiamo girato per 200 giorni per due film

MARKUS: Abbiamo scritto e girato una battaglia ancora più lunga con una sua struttura in tre atti.

Ci sono state scene che avete scritto poi tagliate dal film?

McFEELY: Non funzionava, ma c’era una scena in trincea in cui, per una serie di motivi, la battaglia si fermava per tre minuti circa e avevi 18 personaggi che dicevano: “E adesso che facciamo?”, “Io farò questa cosa”. “Io quest’altra”. Era uno scambio in una scena completamente fasulla e fraudolenta. Quando hai così tanti personaggi è inevitabile che ognuno abbia una battuta, ma non sarebbe stata una conversazione realistica.

MARKUS: E poi avrebbero dovuto trovare un riparo abbastanza grande per dialogare nel bel mezzo di una battaglia colossale. Non si trattava di una educata battaglia da prima guerra mondiale in cui potevi avere un po’ di respiro.

Avengers: Endgame è al cinema dal 24 aprile.

LEGGI ANCHE

Il film è stato diretto da Anthony e Joe Russo ed è stato scritto da Christopher Markus e Stephen McFeely. Tra i produttori esecutivi anche Jon Favreau, regista dei primi due Iron Man.

Consigliati dalla redazione