ComicBook.com ha pubblicato un’interessante chiacchierata con Trent Claus di Lola VFX, una delle firme più affermate a Hollywood e dintorni per quel che concerne il ringiovanimento digitale e le varie correzioni estetiche apportate in post-produzione agli attori e alle attrici presenti in film, serie tv e spot pubblicitari.

L’argomento della discussone Avengers: Endgame, nello specifico il cammeo di Stan Lee negli anni settanta dove lo scomparso decano della Marvel compare, ovviamente, più giovane.

Avevamo già fatto un leggero de-aging per Captain Marvel. Ma quel film è ambientato tipo una decina di anni fa (in realtà più di venti anni fa, ndr.), quindi non si tratta di un cambiamento così drastico, specie per un uomo che era già anziano al tempo. Ma per Avengers: Endgame siamo tornati indietro di 45 anni, un quantitativo di tempo non indifferente. Il nostro lavoro non si basa sul ricreare una copia in CG dell’attore. Lavoriamo materialmente con quello che l’attore ha fatto sullo schermo modificando la performance fatta sul set senza creare qualcosa di nuovo. Proprio per questo dobbiamo lavorare ogni singolo frame come se si trattasse di un dipinto, dove hai a che fare con luce, ombra, forma, composizione e tutti quegli altri elementi necessari al raggiungimento dell’obbiettivo. Abbiamo un abilissimo team di artisti che lavorano con noi e fanno queste cose da tantissimi tempo. Lola ha cominciato a ringiovanire gli attori ai tempi del terzo X-Men e non abbiamo mai smesso. Io, personalmente, ho cominciato col primo Captain America. Devi affidarti alla conoscena che l’artista ha dell’anatomia e dei cambiamenti cui va incontro un essere umano nel corso del tempo, alle variazioni della pelle e della muscolatura, alla meccanica delle espressioni che fai col tuo volto e col tuo corpo, visto che la postura e la stazza cambiano negli anni. Sono tutti fattori che devono essere presi in esame.

Avengers: Endgame è al cinema dal 24 aprile.

LEGGI ANCHE

Il film è stato diretto da Anthony e Joe Russo ed è stato scritto da Christopher Markus e Stephen McFeely. Tra i produttori esecutivi anche Jon Favreau, regista dei primi due Iron Man.

Consigliati dalla redazione