Jill Soloway sostituirà Bryan Singer alla regia di Red Sonja.

La creatrice e regista di diversi episodi della serie tv Transparent farà il suo debutto sul grande schermo dopo che la Millennium Films ha “scaricato” Singer.

“Non vedo l’ora di portare l’epico mondo di Red Sonja in vita,” ha affermato Soloway. “Esplorare questa potente mitologia ed evolvere cosa significa essere un’eroina è un sogno artistico che diventa realtà”.

A fine gennaio, nonostante l’esplosione di nuove polemiche intorno alla figura di Bryan Singer avvenuta giusto all’indomani delle cinque nomination agli Oscar ricevute da Bohemian Rhapsody, Avi Lerner, boss della mini major Millennium, affermava di voler continuare a collaborare con il regista. Ma le cose sono cambiate il mese successivo, quando le vendite del lungometraggio all’European Film Market di Berlino erano state sospese. La Millennium aveva così preso le distanze da Singer, non riuscendo a trovare un distributore per il mercato domestico.

Ora la pellicola torna sulla cresta dell’onda: è dal 2008 che la Millennium cerca di portarlo sullo schermo (dopo il celebre film con Brigitte Nielsen e Arnold Schwarzenegger uscito nel 1985). All’epoca doveva essere diretto da Douglas Aarniokoski, con Robert Rodriguez alla produzione e Rose McGowan come protagonista. Nel 2011 Megan Fox era in lizza per la parte, poi toccò a Simon West interessarsi alla regia, con Amber Heard come protagonista. Nel 2015 Christopher Cosmos ha riscritto la sceneggiatura, nel 2018 Singer è stato annunciato come regista.

Il casting inizierà molto presto. Vi terremo aggiornati!

Fonte: Deadline