Denise Nickerson è morta mercoledì sera a soli 62 anni.

L’attrice aveva avuto un grave ictus a giugno dell’anno scorso e non si era mai ripresa, e così ieri si è spenta dopo che la famiglia l’ha staccata dal sistema di supporto vitale, come ha scritto suo figlio Josh Nickerson su Facebook: “Hanno staccato le macchine. Nessuna stava migliorando la sua situazione, la facevano solo stare peggio.”

La Nickerson era solo una teenager quando ottenne la parte di Violet Beauregarde in Willy Wonka e la Fabbrica di Cioccolato, film del 1971 diretto da Mel Stuart con protagonista Gene Wilder. La bambina era nota per masticare compulsivamente chewing-gum e, alla fine, si trasformava in un enorme mirtillo.

Prima di interpretare l’iconico personaggio, era comparsa in The Electric Company, serie parallela di Sesame Street, e in Dark Shadows, dove per due anni interpretò Amy Jennings e Nora Collins. Dopo aver partecipato a soap opera e piccoli film, si ritirò dalla recitazione a 21 anni intraprendendo la carriera di infermiera.

Fonte: Variety

 

Consigliati dalla redazione