James Wan lo aveva già anticipato durante la promozione di Annabelle 2 e oggi arrivano ulteriori dettagli: il nuovo film del regista di Aquaman sarà un horror. Dopo Saw e The Conjuring, e inseguito alla parentesi DC Comics, Wan torna alle sue radici con un progetto di cui Variety svela oggi le prime informazioni.

Visto che il sequel di Aquaman sarà nelle sale a dicembre 2022, il filmmaker potrà nel frattempo dedicarsi a qualcosa di decisamente più intimo e meno colossale del cinecomic sul supereroe interpretato da Jason Momoa.

Il progetto sarà sviluppato in seno alla New Line Cinema, con cui il regista ha collaborato per film dell’Universo Conjuring, ma anche La Llorona – Le Lacrime del Male, Lights Out e Mortal Kombat (ora in sviluppo).

Wan scriverà la sceneggiatura con Ingrid Bisu e figurerà come produttore attraverso la sua casa di produzione Atomic Monster con Michael Clear.

Il film è stato finanziato dalla Starlight Media e dalla Midas Innovation, che detiene i diritti di sfruttamento in Cina. Le riprese del nuovo film dovrebbero partire in autunno a Los Angeles, mentre nel 2020 il regista si dedicherà alla pre-produzione di Aquaman 2.