Presto avremo modo di vedere Marc Maron, noto stand-up comedian statunitense, in Joker, il cinecomic diretto da Todd Phillips e interpretato da Joaquin Phoenix che verrà presentato in anteprima mondiale al Festival di Venezia.

Il 31 agosto, per la precisione.

Nei giorni scorsi Maron ha fatto discutere per via di un intervento allo show di Conan O’Brien in cui ha ammesso pubblicamente di avere dei problemi con i film dei Marvel Studios.

Ho un po’ di problemi con questo genere di film e generalmente non mi piacciono. Non voglio essere costretto a vederli. Sono un adulto, non ho sette anni e penso che questi siano lungometraggi per infantili maschi nerd. Oh, andiamo! Incassate il colpo, siete voi a comandare la cultura pop! Ormai mi tocca fare 15-20 minuti di macchina per trovare una sala più piccola dove vedere un film per gente adulta insieme ad altri adulti con cui condividere l’esperienza dello stare seduti insieme in una stanza buia e non capire il finale! Fa parte dell’esperienza, no? Uscire dal cinema e esclamare “Non ho capito, ma quel tizio è morto? Non mi è chiaro”. Sono questi i film che mi piacciono e non voglio essere bullizzato dai nerd adulti!

 

Per l’attore non si tratta di una “prima volta” sulla questione.

Ne aveva già discusso anche con NME specie in riferimento “all’ipocrisia” di cui era stato accusato per aver accettato una parte in un cinecomic:

Mi pare che si tratti di un approccio molto interessante a questo mondo. Sono stato alquanto critico in materia di film tratti dai fumetti e sono stato accusato di essere un ipocrita. Ma a prescindere da quello che posso pensare sul genere, se ricevi una telefonata in cui qualcuno ti dice “Hey, vuoi girare questa scena con Robert De Niro e Joaquin Phoenix?” metti da parte i tuoi principi.

A margine della comparsata allo show di Conan e al rialzarsi del polverone ha diffuso un tweet in cui ha esortato i fan Marvel a smettere di agire come “fanatici religiosi indignati”:

Hey fan della Marvel! Smettetela di comportarvi come fanatici religiosi indignati che difendono il loro credo. È del tutto ok se non condivido la vostra fede. Lasciate perdere. Fra l’altro, sono un grande fan di svariata arte fumettistica. Cercate ri rilassare le vostre chiappe mainstream.

 

 

Joker, i dettagli del film

“Joker” ruoterà intorno all’iconico villain, e sarà una storia originale, mai apparsa sul grande schermo. L’esplorazione di Phillips su Arthur Fleck (Phoenix), un uomo ignorato dalla società, non sarà soltanto uno studio crudo del personaggio ma una storia più ampia che si prefigge di lasciare un insegnamento, un monito.

Gli altri interpreti del film sono Zazie Beetz (“Deadpool 2”), Bill Camp (“Red Sparrow”, “Molly’s Game”), Frances Conroy (le serie TV “American Horror Story”, “Castle Rock” di Hulu), Brett Cullen (“42 – La vera storia di una leggenda americana”, “Narcos” di Netflix), Glenn Fleshler (le serie TV “Billions”, “Barry”), Douglas Hodge (“Red Sparrow”, “Penny Dreadful” in TV), Marc Maron (le serie TV “Maron”, “GLOW”), Josh Pais (l’imminente “Motherless Brooklyn”, “Insospettabili sospetti”), e Shea Whigham (l’imminente “First Man – Il primo uomo”, “Kong: Skull Island”).

Phillips (la trilogia “Una notte da leoni”) dirige il film da una sceneggiatura scritta insieme a Scott Silver (“The Fighter”), basata sui personaggi della DC. Il film è prodotto da Phillips e Bradley Cooper con la loro Joint Effort, ed Emma Tillinger Koskoff. I produttori esecutivi sono Richard Baratta, Joseph Garner e Bruce Berman.

Dietro le quinte, Phillips è affiancato dal direttore della fotografia Lawrence Sher (l’imminente “Godzilla II: King of the Monsters”, “Una notte da leoni” la trilogia), lo scenografo Mark Friedberg (“Selma – La strada per la libertà”, “The Amazing Spider-Man 2 – Il potere di Electro”), il montatore Jeff Groth (“Trafficanti”, “Una notte da leoni 3”) e il costumista premio Oscar Mark Bridges (“Il filo nascosto”, “The Artist”).
Warner Bros. Pictures presenta in associazione con Village Roadshow Pictures e BRON Creative, una produzione Joint Effort, “Joker”.

Consigliati dalla redazione