Intervistato dall’Hollywood Reporter Adam Brody ha parlato di Justice League Mortal, il progetto cinefumettistico di George Miller (Mad Max: Fury Road) cancellato dalla Warner Bros. a pochi giorni dall’inizio delle riprese (qui trovate un concept con tutti i protagonisti).

Il progetto è rimasto una ferita aperta per Brody? Nel lungometraggio l’attore avrebbe dovuto vestire i panni di Flash:

Non è considerable una vera e propria ferita. Non fa male, ma mi sono reso conto di quanto sarebbe potuto essere fantastico. L’ho già detto in precedenza, ma la sceneggiatura era molto buona. La bozza che lessi era davvero buona. Rivoluzionaria? No. Ma molto solida e appagante. Ho pensato che avesse un tono perfetto. Catturava esattamente ciò che la gente vuole da questo tipo di film, e tutto il resto del cast era stato messo insieme in modo fantastico per ogni ruolo.

Ad ogni modo non direi che sia una ferita che fa male, mi ha fatto comunque capire che “Oh, il film della Justice League sarebbe potuto essere fottutamente epico”.

In Shazam!, ricordiamo, Brody veste i panni della versione adulta (e supereroe) di Freddy Freeman. Accanto a lui c’era anche D.J. Cotrona (per la versione adulta di Pedro). Quest’ultimo avrebbe dovuto affiancare Brody anche in Justice League Mortal nei panni di Superman. In relazione a ciò Brody ha rivelato che è stata una mera coincidenza il fatto di essersi ritrovati nello stesso film a 10 anni dal loro ingaggio per il cinecomic di Miller.

Anche il regista di Shazam! David F. Sandberg aveva discusso della situazione lo scorso aprile:

Inoltre in un certo senso ci siamo resi conto che sia Adam Brody che D.J. Cotrona erano stati scelti per Justice League Mortal di George Miller, film che è stato quasi realizzato. Adam Brody era The Flash mentre D.J. doveva essere Superman. Quindi subito dopo ci siamo detti “Oh cavolo finalmente diventeranno dei supereroi in un film DC!”. Non sapevamo nemmeno che stavano facendo le audizioni per questo.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!