Mancano ancora quasi due mesi all’uscita di Terminator: Destino Oscuro, il film di Tim Miller prodotto da James Cameron che si pone come vero e proprio sequel delle prime due, leggendarie pellicole della saga.

BoxOfficePro pubblica dunque il tracking a lungo termine sul (possibile) esordio nordamericano, cifre che, chiaramente, potrebbero cambiare tanto nelle prossime settimane quanto con l’effettiva “prova su strada” a seconda di come la Paramount e la 20Th Century Fox gestiranno il marketing a ridosso della sua uscita.

Stando al sito, l’incasso del primo week-end dovrebbe essere compreso fra i 35 e i 45 milioni di dollari, una cifra ben superiore ai 27 ottenuti da Terminator: Genisys nel 2015.

Fra gli elementi che potrebbero giocare a favore del titolo figura, ovviamente, la reunion fra Arnold Schwarzenegger e Linda Hamilton, la “firma produttiva” di James Cameron, l’assenza di rivali di peso e il potenziale richiamo delle platee internazionali (Alita, sempre prodotto da Cameron, ha raccolto il 79% dei suoi 405 milioni d’incasso fuori dagli Stati Uniti, mentre Terminator: Genisys ha generato a livello internazionale l’80% dei suoi 440.6 milioni complessivi).

A sfavore va considerata la difficoltà di restituire smalto a una saga in declino, le reazioni social ottenute dai trailer e la confusione, per i “non iniziati”, circa la storyline del franchise (ricordiamo che questo film non tiene conto degli eventi di Terminator 3, Terminator Salvation e del già citato Terminator: Genisys).

CORRELATI CON TERMINATOR: DESTINO OSCURO

Terminator: Destino Oscuro sarà al cinema il 31 ottobre.

Nel cast vi saranno Mackenzie Davis, Natalia Reyes, Diego Boneta, Gabriel Luna, Linda Hamilton e Arnold Schwarzenegger.

Tra gli sceneggiatori coinvolti ci sono David GoyerCharles EgleeJosh Friedman e Justin Rhodes, che stanno lavorando a stretto contatto Ellison e Cameron.

Consigliati dalla redazione