Venerdì scorso la Disney e Sony hanno annunciato di aver trovato un nuovo accordo per produrre insieme il sequel di Spider-Man: Far From Home e oggi tocca a ulteriori dettagli in merito a tutta la vicenda.

La notizia, prima di tutto, è stata commentata dall’amministratore delegato della Disney Bob Iger che non ha avuto troppo problemi a definirla “faida”, come potete vedere dal tweet diffuso poche ore dopo l’annuncio.

La faida su Spider-Man di Disney-Sony si conclude. Kevin Feige produttore del sequel!” ha scritto. “La notizia mi scalda il cuore! Grazie Sony!“.

 

 

Come già detto, il nuovo accordo tra le due major prevede che la Disney finanzi il 25% del budget della pellicola ricevendo in cambio il 25% degli incassi, mentre la Sony continuerà a ricevere una commissione per la distribuzione.

Deadline riporta inoltre che nonostante la Sony sia decisa a portare avanti il proprio universo Marvel con titoli come Venom 2, i Sinistri Sei, Morbius (e Madame Web), i due studi sarebbero aperti ad altre forme di collaborazione; alla stessa cosa aveva alluso Feige nella sua dichiarazione ufficiale:

Spider-Man è anche l’unico eroe con il super potere di attraversare gli universi cinematografici, così mentre la Sony continuerà a sviluppare il suo Ragnoverso, non si può mai sapere quali sorprese ci riserverà il futuro…

Per i dettagli bisogna attendere, ma pare che i Marvel Studios si siano già accaparrati la presenza di Tom Holland per un altro film dell’UCM, anche se non è stato ancora annunciato quale.

È una notizia meravigliosa” ha commentato Amy Pascal, che tornerà come produttrice del terzo Spider-Man di Jon Watts (ora in trattative).

La storia di Peter Parker ha avuto una sterzata molto forte in Far From Home e non potrei essere più felice all’idea che lavoreremo assieme per scoprire come andrà avanti il suo viaggio. Si tratta di una collaborazione vincente per gli studi, per il franchise e per i fan e ne sono felicissima“.