Dopo una presentazione al Comic-Con di New York, Matthew Vaughn ha parlato con la stampa delle sequenze d’azione del suo ultimo film, The King’s Man – Le origini, in arrivo l’anno prossimo.

Sull’esigenza di reinventare le scene d’azione essendo il film ambientato in un’epoca diversa rispetto agli altri Kingsman, il regista ha spiegato:

È stato necessario! Abbiamo cercato di rivisitare la scherma, in un certo senso. Abbiamo girato alcuni combattimenti con la spada davvero belli, e le armi erano…insomma, parliamo comunque di pistole.

Ha poi aggiunto:

Credo che l’azione serva a raccontare una storia senza annoiare il pubblico. Quindi le stesse regole sono valse anche per The King’s Man. Il film è un cugino parecchio distante del primo Kingsman. Perciò c’è azione, ma è leggermente diversa.

The King’s Man – Le Origini, l’atteso nuovo episodio del franchise di Kingsman, sarà al cinema il 14 febbraio 2020.

Scritto ancora una volta da Jane Goldman e Matthew Vaughn e prodotto da Vaughn, Cliff Lanning, Angus More Gordon, il film è un prequel ambientato nello stesso universo dei primi due film ma ai primi del novecento, e segue gli eventi che condussero alla creazione dell’organizzazione dei Kingsman su uno sfondo storico ben definito.

Nel cast vi saranno Ralph Fiennes nei panni di T.E. Lawrence, Liam Neeson in quelli di Herbert Kitchener, Daniel Bruhl in quelli di Gelix Yusopov, Gemma Arterton in quelli di Mata Hari e Rhys Ifans in quelli di Grigori Rasputin. Oltre a loro, figurano anche Harris Dickinson nei panni di Conrad, Aaron Taylor-Johnson come Lee Unwin, Matthew Goode come Tristan e Stanley Tucci come Merlin.

Potete dare un’occhiata alla scene d’azione del nuovo The King’s Man nell’ultimo trailer.

Consigliati dalla redazione