Can You Keep a Secret?, il film tratto dal romanzo da Sophie Kinsella, è stato presentato alla Festa del Cinema di Roma 2019 nell’ambito di Alice nella città, alla presenza della scrittrice, della regista Elise Duran e della protagonista Alexandra Daddario.

L’attrice nel film ha il ruolo di Emma, una giovane che lavora nel settore marketing di un’azienda chiamata Panda e che, dopo un incontro con dei clienti andato male si ubriaca, sale in aereo e, a causa di una tempesta affrontata in volo, crede di essere sul punto di morire rivelando tutti i suoi segreti a un affascinante sconosciuto, senza sapere che è in realtà il suo capo.
Alexandra ha raccontato durante l’incontro con la stampa:

I produttori, dopo aver acquistato i diritti cinematografici del romanzo, hanno immediatamente pensato a me per il ruolo di Emma e sono stata molto felice perché ho amato il romanzo: è divertente, ha tanti sentimenti e ha inoltre un messaggio profondo. Era un personaggio femminile interessante da interpretare. In più era un film realizzato da un team al femminile e amo poter lavorare con le donne.

La star ha aggiunto:

Ho avuto l’opportunità di lavorare anche come produttrice, aspetto del mio lavoro che amo molto perché mi permette di sostenere altre donne e progetti al femminile.

Sophie ha invece spiegato di essere stata coinvolta dai produttori dopo che ne avevano acquistati i diritti:

Ci siamo parlati, ho apprezzato la loro passione per il romanzo e per la storia e ho collaborato dando qualche input allo script dopo averlo letto.

La regista Elise Duran ha ammesso che il progetto le ha suscitato del timore:

Trasformare un libro così amato è una prova un po’ complicata, ma ho cercato di coglierne lo spirito, il messaggio meraviglioso che trasmette, e spero di esserci riuscita.

Kinsella, sul passaggio dal libro allo schermo, ha ricordato:

Can You Keep a Secret? è stato scritto alcuni anni fa ed è stato compiuto un lavoro incredibile per aggiornare la storia pensando al mondo contemporaneo, mantenendone il cuore, l’umorismo e risultando fresco e attuale.

Nel film la protagonista Emma condivide tutti i suoi segreti e la sua interprete pensa che sia qualcosa di importante nella società contemporanea:

Alle volte si devono svelare, altre no, ma farlo ci rende vulnerabili e crea un legame tra gli esseri umani. Si tratta di una possibilità importante in un mondo che è sempre più connesso, ma al tempo stesso non tiene legate le persone, rischiando di allontanarle.

Alexandra Daddario è attualmente protagonista della serie Why Women Kill e ha spiegato che i cambiamenti in corso nel settore dell’intrattenimento, televisivo e cinematografico, stanno offrendo delle opportunità interessanti, non solo alle attrici:

La situazione a Hollywood si è evoluta negli ultimi anni, e anche il modo in cui vengono considerate le serie tv. Stanno venendo realizzati degli incredibili progetti, non solo show tradizionali, ma anche film per il piccolo schermo, serie antologiche… La qualità dei progetti non dipende dal mezzo di comunicazione per cui vengono realizzati, secondo me. Personalmente amo le serie e anche i film e apprezzo il fatto che ora ci siano degli incredibili progetti in entrambi i settori e si possano creare delle ottime possibilità per lavorare rivolti anche alle donne. C’è più spazio per tutti e l’avvento delle piattaforme di streaming ha aiutato ad aumentare le opportunità di lavoro per tutti.

La scrittrice Sophie Kinsella ha infine alimentato le speranze di rivedere Becky Bloomwood sugli schermi:

Il film è stato realizzato quasi dieci anni fa e ho sentito spesso parlare, e chiedere, di un possibile reboot di I Love Shopping. Spero che qualcosa si concretizzi se le persone continueranno a chiederlo e a parlarne.

Ecco alcune foto che abbiamo scattato alla conferenza:

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti o sul forum!