Ieri vi abbiamo aggiornato circa il destino cinese della nuova opera di Quentin Tarantino, C’era una volta a… Hollywood.

Manca ancora l’ufficialità, ma l’uscita del film in Cina è stata sospesa dopo le lamentele inviate dalla figlia di Bruce Lee all’Amministrazione Statale del Cinema. Il tema delle accuse di Shannon Lee a Quentin Tarantino è ben noto e lo abbiamo toccato in svariate occasioni nel corso delle settimane che hanno accompagnato la release del film negli Stati Uniti.

Qualche ora fa, pareva che Bona Film Group (società cinese che ha co-finanziato il film in cambio di una partecipazione agli incassi) stesse lavorando a stretto contatto con Tarantino per realizzare una versione “censurata” nel tentativo di salvare la release. Una mancata distribuzione in sala nel ricchissimo mercato cinese danneggerebbe ovviamente la pellicola, che puntava a superare i 400 milioni di dollari in incassi globali. L’informazione, riportata dall’Hollywood Reporter, viene però smentita da un altro report pubblicato da Variety. Stando a quanto scritto dal magazine, Quentin Tarantino non ha alcuna intenzione di modificare la sua creatura per andare incontro alle richieste cinesi. La Sony Pictures, che ha finanziato e distribuito il film, non ha voce in capitolo in merito perché il regista ha diritto al final cut e qualsiasi modifica del lungometraggio deve essere approvata da lui.

C’Era una Volta a… Hollywood, la sinossi ufficiale del film di Quentin Tarantino:

DiCaprio interpreta Rick Dalton, un attore che ha avuto successo con una serie western e vuole debuttare al cinema nella Hollywood del 1969. Pitt è la sua spalla Cliff Booth, che fa anche la controfigura e lo stuntman e ha lo stesso obiettivo di Dalton. L’orribile omicidio di Sharon Tate (vicina di casa di Rick nel film, interpretata da Margot Robbie) e di quattro suoi amici per mano dei seguaci di Charles Manson fa da sfondo alle vicende dei due.

Nel cast anche Al Pacino (l’agente del personaggio di DiCaprio) Damian Lewis (l’attore Steve McQueen), Dakota Fanning (Squeaky Fromme, membro della “famiglia” Manson che cercò di uccidere il presidente Gerald Ford), Nicholas Hammond (regista Sam Wanamaker), Emile Hirsch (l’hair stylist Jay Sebring, una delle vittime degli omicidi Tate), Luke Perry (Scott Lancer), Clifton Collins Jr. (Ernesto The Mexican Vaquero) e Keith Jefferson (il Pirata di Terra Keith), Burt Reynolds, Timothy Olyphant, Tim Roth, Kurt Russell e Michael Madsen.

Come produttori figureranno David Heyman (Harry Potter e Animali Fantastici), Tarantino e Shannon McIntosh, mentre Georgia Kacandes sarà produttrice esecutiva.

Consigliati dalla redazione