La questione “Joker” continua a far discutere tanto in riferimento all’acclamata pellicola di Todd Phillips interpretata da Joaquin Phoenix quanto per quello che, dalle indiscrezioni arrivate dall’Hollywood Reporter, non può di certo essere definito come un fan del film, ovvero Jared Leto.

L’attore/cantante nei mesi, e anni, successivi all’uscita di Suicide Squad, ha avuto modo di toccare più volte l’argomento. Lo ha fatto, ad esempio, nel 2017 ammettendo una certa confusione quando sembrava che i film sul Clown Principe del Crimine di Gotham fossero ancora due e nel maggio di quest’anno quando ha puntualizzato che, con il giusto script e le circostanze adeguate, sarebbe ben lieto di vestire nuovamente i panni dell’icona della DC Comics. Il poliedrico artista non ha mai nascosto un certo fastidio per la mutilazione della sua performance in Suicide Squad avvenuta in fase di montaggio della pellicola.

A inizio ottobre, in un articolo dell’Hollywood Reporter dedicato al ruolo avuto da Martin Scorsese nelle fasi iniziali della genesi di Joker, c’era un inciso in cui veniva specificato che Jared Leto era rimasto “alienato e sconvolto” dalla decisione di Kevin Tsujihara (ex boss della Warner) e Toby Emmerich di approvare la produzione della pellicola di Todd Phillips.

Sempre l’Hollywood Reporter è recentemente tornato sulla vicenda segnalando ulteriori dissapori nel dietro le quinte che hanno portato alla nascita della pellicola trionfatrice a Venezia (trovate maggiori dettagli in questo articolo). Nel pezzo originale veniva anche scritto che il regista di Suicide Squad, David Ayer, non era rimasto soddisfatto dalla sua performance e che la produzione non era felicissima del “metodo” adottato da Jared Leto per dare vita a Joker, un metodo che prevedeva il restare sempre nel personaggio e nello spedire “amene sorprese” come preservativi usati e perline anali ai membri del cast (ulteriori dettagli qua e qua).

Ayer è recentemente intervenuto su Twitter rispondendo a un follower e negando fermamente la cosa:

 

 

Joker, una selezione dei nostri approfondimenti: