Lawrence Sher, direttore della fotografia di Joker, ha risposto a uno degli interrogativi dei fan relativi a uno dei tanti momenti ambigui della pellicola di Todd Phillips: Arthur ha ucciso Sophie Dumond (Zazie Beetz)?

A detta di Sher, no:

Volevamo rendere l’interpretazione di ciò che è vero e ciò che è falso parte integrante dell’esperienza dello spettatore. Ad esempio, il suo rapporto con Sophie è tutto frutto della fantasia.

Alcuni mi hanno chiesto se la donna è morta e [il regista] Todd Phillips ha già chiarito che non è stata uccisa [da Arthur]. Arthur uccide persone che gli hanno fatto un torto in un certo senso, e Sophie non gli ha mai fatto nulla. […] Mi piace l’idea che le persone discutano e giungano alle proprie conclusioni.

LEGGI ANCHE

La sinossi ufficiale:

“Joker” del regista Todd Phillips è incentrato sulla figura dell’iconico cattivo, ed è un film autonomo originale, diverso da qualsiasi altro film apparso sul grande schermo fino ad ora. L’esplorazione di Phillips su Arthur Fleck, interpretato in modo indimenticabile da Joaquin Phoenix, è quella di un uomo che lotta per trovare la sua strada in una società fratturata come Gotham. Durante il giorno lavora come pagliaccio, di notte si sforza di essere un comico di cabaret… ma scopre che lo zimbello sembra essere proprio lui. Intrappolato in un’esistenza ciclica sempre in bilico tra apatia e crudeltà, Arthur prenderà una decisione sbagliata che provocherà una reazione a catena di eventi, utili alla cruda analisi di questo personaggio.

Cosa ne pensate? Secondo voi Joker ha ucciso Sophie o concordate con il direttore della fotografia?

Consigliati dalla redazione