Christian Bale ha chiuso con le trasformazioni fisiche, o così sembra. A rivelarlo è stato l’attore durante un’ospitata su CBS Sunday Morning come riportato da Entertainment Weekly. D’ora in avanti basta con le oscillazioni di peso che si tratti di ingrassare o di dimagrire.

Continuo a ripetere di aver chiuso, ma credo davvero che sia così, sì” ha confermato l’attore, la cui ultima trasformazione risale a Vice – L’uomo nell’ombra, per cui ha dovuto mettere su un bel po’ di peso.

Per Le Mans ‘66 – La Grande Sfida, il film di James Mangold (Logan: The Wolverine) prossimamente nei cinema statunitensi, per l’attore non è stata necessaria alcuna trasformazione oltre al “semplice” dimagrimento dopo l’interpretazione di Dick Cheney nel film di Adam McKay.

È stato uno spasso assistere” è poi intervenuto Matt Damon (anche lui tra gli intervistati). “È di una disciplina maniacale…è passato da Dick Cheney a questo tizio [in Le Mans ’66], perciò ha dovuto perdere più di 20kg“.

Tra i ruoli che hanno messo il corpo (e l’organismo) dell’attore a dura prova menzioniamo L’uomo senza sonno, The Fighter, American Hustle – L’apparenza inganna, ma anche film in cui Bale è dovuto apparire particolarmente prestante come i Batman di Nolan, American Psycho e Equilibrium.

Le Mans ‘66 – La Grande Sfida, ricordiamo, è basato sul libro del 2010 di A.J. Baime “Go Like Hell: Ford, Ferrari, and Their Battle for Speed and Glory at Le Mans” e sarà nei cinema italiani il 14 novembre. Nel cast troviamo Matt Damon nelle vesti di Carol Shelby, un ingegnere ingaggiato da Henry Ford II per costruire l’auto più veloce del mondo, mentre Bale sarà un pilota di auto da corsa di nome Ken Miles.

Cosa ne pensate delle parole di Christian Bale sulle sue trasformazioni fisiche? Ne farà altre secondo voi? Ditecelo nei commenti!