I fan di Alita: Angelo della Battaglia che sono ansiosi di vedere un sequel hanno cominciato a chiamarsi l’Esercito di Alita, Alita Army. Hanno fatto arrivare la petizione per un sequel a quota 123.000 firme e spesso organizzano campagne su Twitter per richiamare l’attenzione sull’esigenza di una prosecuzione della storia.

Ricordiamo che la pellicola, una delle ultime targate 20th Century Fox prima della fusione con la Disney, ha incassato in tutto il mondo 404, 8 milioni di dollari: non troppo poco da essere considerato un flop, ma neanche abbastanza da garantire un sequel sicuro.

Intervistato in proposito da Cinemablend, il produttore Jon Landau ha invitato i fan desiderosi di un sequel a farsi sentire:

Quello che consiglio di fare all’Esercito di Alita è di tempestare la nostra famiglia alla Disney su quanto sia importante realizzare un altro film e magari un giorno ci avventureremo in quella direzione.

In teoria, quindi, quanto ci vorrebbe per assistere a un seguito?

Per ogni film, e non parlo solo di Alita, il primo passo è scrivere una sceneggiatura, cosa che può richiedere dai 12 ai 18 mesi. A patto che lo script sia perfetto, poi servono dai 6 ai 10 mesi di pre-produzione. A seguire sei mesi di riprese e poi un anno di post-produzione. Questo vale per ogni film di queste proporzioni.

Correlato ad Alita: Angelo della Battaglia

Il film è l’adattamento cinematografico della graphic novel giapponese in 9 parti intitolata Battle Angel Alita e ambientata in un mondo post-apocalittico popolato da uomini, macchine e cyborg. Lo scienziato Dr. Ido recupera una cyborg, Alita, da una discarica del 26esimo secolo. Divenutone un surrogato di padre, Ido scopre che Alita è una sorta di Angelo della Morte che potrebbe rompere il cerchio di morte e distruzione nel quale ruota il mondo post-apocalittico, devastato 300 anni prima da una terribile guerra mondiale.

Del cast fanno parte Rosa Salazar (Alita), Christoph Waltz, Jennifer Connelly, Mahershala Ali, Ed Skrein e Jackie Earle Haley.

Alita: Angelo della Battaglia è uscito i 14 febbraio 2019 in Italia.