I premi della critica entrano nel vivo: dopo i Gotham Awards e la National Board of Review, è The Irishman di Martin Scorsese il miglior film dell’anno secondo il New York Film Critics Circle, associazione di spicco fondata nel 1935 e composta da 37 critici dell’area di New York. Un anno fa il riconoscimento andò a Roma, poi nominato all’Oscar come miglior film e vincitore di tre premi, tra cui quello per la miglior regia.

A ottenere il premio per la regia, quest’anno, i fratelli Safdie per Uncut Gems, mentre i migliori attori sono Lupita Nyong’o per Noi e Antonio Banderas per Dolor Y Gloria. Migliore attrice non protagonista Laura Dern, sia per Marriage Story che per Piccole Donne, mentre Joe Pesci è il miglior attore non protagonista per The Irishman.

Miglior film d’animazione I Lost my Body, pellicola indipendente che è valsa anche alcune nomination agli Annie per Netflix.

Ecco la lista completa:

MIGLIOR FILM: The Irishman
MIGLIOR REGISTA: The Safdie brothers for Uncut Gems
MIGLIOR SCENEGGIATURA: Quentin Tarantino, Once Upon a Time in Hollywood
MIGLIORE ATTRICE: Lupita Nyong’o, Us
MIGLIOR ATTORE: Antonio Banderas, Pain and Glory
MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA: Laura Dern, Marriage Story – Little Woman
MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA: Joe Pesci, The Irishman
MIGLIOR FOTOGRAFIA: Portrait of a Lady on Fire
MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE: I Lost My Body
MIGLIOR DOCUMENTARIO: Honeyland
MIGLIOR FILM INTERNAZIONALE: Parasite
MIGLIOR FILM D’ESORDIO: Atlantics

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti o sul forum!