Pubblicità

Avatar 2 “non sarà Aquaman”: secondo Kirk Krak sarà “il più importante film mai girato sott’acqua”

Avatar 2
di James Cameron
18 dicembre 2020
Di Avatar 2 sappiamo ancora pochissimo (non è stato neanche confermato se si intitolerà realmente The Way of Water), ma una cosa è nota: sarà girato in gran parte sott’acqua. E ora uno degli esperti che hanno lavorato al blockbuster di James Cameron, il fondatore di Performance Freediving International dal sibillino nome di Kirk Krack, spiega che si tratterà del “più importante film mai girato sott’acqua”.

Krack è appena tornato a casa dopo due anni di lavorazione tra Los Angeles e la Nuova Zelanda, e durante una chat con DeeperBlue.com ha rivelato alcuni dettagli:

Penso che se si tiene conto che questi sequel dureranno circa tre ore ciascuno, e che il secondo episodio viene descritto come ambientato principalmente negli oceani di Pandora, e che James Cameron è un appassionato di esplorazioni in immersione in apnea o con attrezzature da sub e vuole condividere la sua visione del mondo subacqueo… Beh, direi che anche se è un film ambientato nel futuro, su un altro pianeta, con i Na’Vi e i Metkayina… Avatar 2 sarà il più importante film girato sott’acqua mai realizzato.

Non è Aquaman. Nessun attore è stato ripreso appeso a dei cavi, con un ventilatore puntato sul viso per fargli muovere i capelli e spruzzatori per dargli un aspetto “bagnato”. Abbiamo girato questo film sott’acqua, in performance capture, in quello che viene definito “wet for wet”, non “dry for wet”. Quindi quando vedrete Kate Winslet, Sigourney Weaver e i ragazzi nuotare sott’acqua, sappiate che lo hanno fatto veramente trattenendo il repiro per più di due minuti e mezzo alla volta.

Krack ha spiegato che sul set a Los Angeles il suo team ha organizzato più di 200.000 immersioni in apnea tra membri del cast, membri della sicurezza, operatori di ripresa, tecnici ed esperti degli effetti visivi, “senza alcun incidente per tutto il periodo in cui sono stato presente.” Ogni giorno si recava sul set alle 7.30 del mattino e per le 8.30 era già nella vasca d’immersione, dove rimaneva per oltre 12 ore:

Quindi posso stimare di essere rimasto in acqua per più di 5.000 ore durante queste riprese. Il giorno più intenso io e il mio collega Chris Denison siamo rimasti in apnea un totale di 3.5 ore.

Vi ricordiamo che qualche giorno fa Jon Landau ha annunciato che le riprese per il 2019 sono terminate, e riinizieranno a febbraio 2020.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!

Ricordiamo che nel cast torneranno Sam Worthington, Zoe Saldana, Joel David Moore, Giovanni Ribisi, Stephen Lang e Sigourney Weaver. A loro si aggiungono Kate Winslet, Cliff Curtis e Oona Chaplin, CCH Pounder, Britain Dalton, Duane Evans Jr., Filip Geljo, Jamie Flatters, Bailey Bass, Trinity Bliss, e Jack Champion.

Scritti da Cameron insieme a Rick Jaffa, Amanda Silver, Josh Friedman e Shane Salerno, i sequel sono prodotti da Cameron e Jon Landau con la loro Lightstorm Entertainment e dalla 20th Century Fox.

Le riprese dei primi due sequel di Avatar sono partite il 25 settembre 2017 negli studi di Manhattan Beach in California, per poi spostarsi in Nuova Zelanda, agli Stone Street Studios di Wellington e successivamente ai Kumeu Studios di Auckland.

Il bugdget complessivo per i quattro sequel dovrebbe superare il miliardo di dollari, con una media di 250 milioni di dollari circa a film.

Avatar 2 uscirà il 17 dicembre 2021.

 

È necessario attenersi alla netiquette, alla community infatti si richiede l’automoderazione: non sono ammessi insulti, commenti off topic, flame. Si prega di segnalare i commenti che violano la netiquette, BAD si riserva di intervenire con la cancellazione o il ban definitivo.

Pubblicità