Per una retrospettiva dedicata alla saga di Guerre Stellari in vista di Star Wars: L’ascesa di Skywalker, IGN ha incontrato Ewan McGregor, il supervisore degli effetti visivi John Knoll e il coreografo dei combattimenti Nick Gillard per riflettere sul miglior duello della saga di Guerre Stellari.

Si tratta di quello che viene definito come il “Duel of the Fates“, il duello che in La minaccia fantasmache coinvolge Obi-Wan Kenobi e Qui-Gon Jinn contro Darth Maul.

Come raccontato da McGregor:

È per forza il miglior combattimento con spade laser nella storia di Star Wars. Io, Liam [Neeson] e Ray [Park] l’abbiamo provata per così tanto tempo, specialmente la parte dopo la morte di Liam in cui restiamo solo io e Ray. Eravamo preparatissimi.

Ricordo che dovettero aumentare il numero di fotogrammi al secondo per rallentarci visto che eravamo troppo veloci. Non sto scherzando. Solitamente accade il contrario, riducono il numero di fotogrammi per rendere la scena più veloce. Ma noi ci stavamo muovendo così velocemente che deciso di rallentare il tutto per paura che fosse poco credibile

Knoll ha sottolineato l’importanza dello scontro visto che per la prima volta si vedevano due Jedi nel fiore degli anni combattere al massimo delle proprie capacità:

Era chiaro che la coreografia dovesse essere di grandissimo impatto e davvero speciale perché le aspettative erano altissime.

Ha poi aggiunto una piccola curiosità relativa al momento successivo alla morte di Qui-Gon Jinn:

C’è uno splendido momento, prima che il fascio laser scompaia, in cui Ewan è in attesa di passare mentre saltella sul posto. È stato un momento improvvisato da lui. Si trattava di un movimento che Ewan faceva per tirarsi su prima di un ciak. A George piacque così tanto che decise di inserirlo nel film.

 

 

Cosa ne pensate? Quale credete sia il miglior duello con spade laser di tutta la saga? Ditecelo nei commenti!

Consigliati dalla redazione