David Harbour è tornato a parlare di Black Widow, il film in solitaria dedicato a Natasha Romanoff con Scarlett Johansson, e nello specifico del suo personaggio Guardiano Rosso.

È un uomo che in passato ha avuto un legame molto stretto con Natasha” ha raccontato l’attore a TheWrap. “Non credo sia stato ancora rivelato nello specifico, ma è evidente in quella dinamica di famiglia che abbia rappresentato una figura paterna per lei. È passato un bel po’ di tempo, non è più nel fiore degli anni e deve tornare a indossare il suo costume da supereroe. Gli calza ancora, ma è un po’ stretto. La cosa fantastica di Guardiano Rosso è che è stato il Captain America russo tanto tempo fa. Era la speranza della Russia in un certo senso“.

A differenza della controparte americana, diventata un eroe, Alexei ha “rovinato tutto per certi versi e sta cercando di ricominciare“.

L’attore ha poi aggiunto:

Mi piace davvero la prospettiva da cui si guardano questi supereroi. Si parla spesso di invincibilità dei supereroi, ma dove sono i punti deboli? Guardiano Rosso ne ha un mucchio, non è l’uomo eroico e nobile che vi aspettate. Ha un mucchio di difetti sia in senso comico che tragico, ed è una cosa che adoro. E comunque, ha anche molti punti di forza.

Il “prequel” sarà ambientato dopo lo scontro a cui Vedova Nera partecipa all’aeroporto di Captain America: Civil War. Dopo questi eventi, Natasha “si ritroverà da sola e nel corso della storia dovrà fare i conti con la nota rossa nel suo registro“.

Black Widow, il film su Natasha Romanoff / Vedova Nera, diretto da Cate Shortland, vede nel cast Scarlett Johansson, David Harbour (che sarà Alexei Shostakov, ovvero Guardiano Rosso), Florence Pugh, O-T Fagbenle e Rachel Weisz.

Il film uscirà il 1 maggio 2020 negli Stati Uniti e il 29 aprile in Italia.

Cosa ne pensate? Ditecelo, come al solito, nei commenti!