È in occasione della première di Desus & Mero che David Letterman, ospite del programma di Showtime, ha parlato del suo rapporto travagliato con Quentin Tarantino:

C’era quest’ospite, nel mio programma, e la sua amica era una ragazza con cui stava uscendo Tarantino all’epoca. Una famosa star. Continuavo a dirle: “No, non ci credo che esci con Tarantino.” E lei mi rispondeva: “Sì, sì, sto uscendo con lui!” Le risposi: “No, ti prego, dimmi che non è vero.” Stavo scherzando! Penso che l’idea fosse che Tarantino fosse questo nerd da videoteca, uno di quei posti in cui si andavano a noleggiare i film… Si autodefiniva un nerd del cinema. Quindi io continuavo a scherzare sul fatto che questa star di Hollywood uscisse questo piccolo tizio eccentrico.

Due giorni dopo, Tarantino lo chiamò coprendolo di insulti:

Inizia a urlarmi contro “Ti prendo a botte fino ad ammazzarti, ti ammazzo. Verrò a New York e ti prenderò a mazzate. Come ti permetti di dire quelle cose su di me?” Era palesemente andato, clinicamente folle. L’escalation continuò, e io gli chiesi: “Come la vogliamo fare? A mazzate o a pugni?” E scelse la mazza, in modo da potermi prendere “a mazzate”. […] Non si placava, continuava a esplodere.

La questione si risolse anni e anni dopo, quando Tarantino visitò il Late Show di Letterman per promuovere Bastardi senza gloria. Letterman andò nel camerino del regista per cercare di smorzare i toni prima di intervistarlo, ma si ritrovò a dirgli “Penso che tu mi debba delle scuse”. Fu il publicist di Tarantino a convincerlo a scusarsi, cosa che il regista fece. Letterman concluse scherzando sul fatto che avrebbe parlato della cosa nell’intervista.

Potete vedere il video qui sotto:

 

 

E questa è un piccolo estratto dell’intervista che Tarantino fece al Tonight Show:

 

 

Vi ricordiamo che C’era una volta a… Hollywood è nominato a 10 premi Oscar e ha vinto il Golden Globe come miglior film.