La Visual Effects Society, l’associazione che rappresenta e raggruppa i professionisti degli effetti visivi nel mondo dell’intrattenimento, dal cinema alla Tv passando per i videogiochi, non ha gradito lo sketch della Notte degli Oscar che ha preso in giro l’ormai celebre tonfo di Cats.

Procediamo con ordine.

Fin dalla diffusione online del primo trailer, tutti avevano grossomodo intuito che il destino di Cats non sarebbe stato semplicissimo e difatti la pellicola è passata dall’essere una delle potenziali proposte della Universal per gli Oscar al rivelarsi un flop multimilionario.

Co-prodotto da Universal, Amblin Partners e Working Title, il film è l’adattamento del celebre musical di Andrew Lloyd Webber che nei decenni è arrivato a generare oltre 4 miliardi di dollari. Al cinema le cose sono andate diversamente: a dicembre Deadline ha stimato l’entità del flop su un passivo di circa 70 milioni, facendo una previsione d’incasso mondiale finale di 100 milioni di dollari (40 negli USA e 60 nel resto del mondo) contro un budget ufficiale di 90 milioni di dollari cui vanno aggiunti circa 115 milioni di dollari stimati di marketing e distribuzione. La stima sale a 155 milioni d’incasso se si includono le previsioni home video e di diritti tv e streaming, e a 226 milioni di costi includendo l’home video. Considerato che, al momento, Cats ha guadagnato 70 milioni worldwide, è possibile che la perdita sia anche maggiore.

Cats è stato girato in motion-capture e i personaggi realizzati poi in cgi su un set “a misura di gatto” (vedi il backstage).

Per presentare l’Oscar per i Migliori Effetti Visivi, l’Academy ha deciso di affidare il tutto a Rebel Wilson e James Corden, entrambi presenti nel cast di Cats.

I due si sono presentati sul palco indossando dei costumi da gatto dando vita al momento che potete vedere (o rivedere) qua sotto:

 

 

La Visual Effects Society non ha affatto gradito e ha deciso di rispondere con una dichiarazione ufficiale di biasimo indirizzata all’Academy:

La notte scorsa, per presentare l’Academy Award per i Migliori Effetti Visivi, i produttori hanno deciso di far sì che gli effetti visivi fossero la battuta da fare suggerendo che le scarse performance di Cats fossero imputabili proprio a questo compartimento.

Neanche i migliori effetti speciali di questo mondo possono compensare e salvare una storia raccontata male. In una notte che è interamente incentrata sull’onorare il lavoro di artisti di talento e immensamente deludente constatare come l’Academy abbia trasformato gli effetti visivi in un argomento di scherno. Ha sminuito la comunità globale dei professionisti e degli esperti dei VFX che con il loro lavoro eccezionale, visivamente sbalorditivo e stimolante fanno sì che i registi possano ottenere i risultati che si prefiggono. I nostri artisti, i nostri tecnici e i nostri innovatori meritano rispetto per il loro straordinario contributo al mondo dell’intrattenimento cinematografico e non dovrebbero essere presentati come il capro espiatorio fin troppo conveniente per generare facili risate.

OSCAR 2020: I LINK UTILI

Trovate tutte le notizie e gli aggiornamenti sugli Oscar nel nostro speciale.

Cosa ne pensate della presa di posizione della Visual Effects Society contro l’Academy e lo sketch che ha preso di mira Cats? Potete commentare qui sotto o sul forum.