L’emergenza Coronavirus sta investendo tutti i settori del nostro paese, e tra le conseguenze c’è anche lo stop alle riprese di Mission: Impossible che avrebbero dovuto svolgersi in Italia, tra Venezia e Roma, per oltre 40 giorni. Lunedì vi abbiamo riportato lo slittamento della produzione a Venezia, rinviata a data da definirsi, ed è di oggi la notizia che la Paramount ha deciso per lo stop anche della consistente porzione di riprese che si sarebbe tenuta a Roma.

Repubblica.it spiega che l’arrivo di Tom Cruise nella Capitale, previsto per i prossimi giorni, è stato cancellato:

La lavorazione, come annunciato un mese fa, si sarebbe dovuta svolgere prima a Venezia e successivamente, a partire da metà marzo, nella Capitale per circa una quarantina di giorni. Ma al momento tutto è sospeso.

[…] Le riprese in Italia di “Mission Impossible 7” risultano per ora procrastinate: se la situazione nel nostro paese si normalizzerà, il film verrà girato anche a Venezia e Roma, altrimenti le location italiane saranno spostate altrove.

La situazione si chiarirà probabilmente nel giro di poche settimane, vi terremo aggiornati.

In Mission: Impossible 7 e 8 ritroveremo, oltre a Tom Cruise, anche Rebecca Ferguson, Hayley AtwellPom KlementieffNicholas Hoult, Vanessa KirbyShea Whigham. Christopher McQuarrie scriverà e dirigerà i due film (il terzo e il quarto da lui scritti e diretti). Continua poi la partnership con la Skydance di David Ellison, che co-produrrà le pellicole. La Paramount Pictures si occuperà della co-poduzione e della distribuzione.

Ricordiamo che il franchise finora ha raccolto 3.5 miliardi di dollari in tutto il mondo nell’arco di sei film, l’ultimo dei quali ha registrato gli incassi più alti sia negli USA (220 milioni di dollari) sia nel mondo (791 milioni di dollari), oltre che le critiche migliori della saga (97% su Rotten Tomatoes).

Il settimo episodio arriverà nelle sale americane il 23 luglio 2021, mentre l’ottavo arriverà il 5 agosto 2022.

Cose ne pensate? Diteci la vostra nei commenti!