Daniel Radcliffe è attualmente impegnato nella promozione di Escape from Pretoria, ma chiaramente trovarsi di fronte all’attore londinese significa finire necessariamente a parlare anche di Harry Potter.

Come è successo al popolare magazine Variety che, nella chiacchierata fatta con l’ex protagonista della saga cinematografica ispirata ai libri di JK Rowling, ha posto delle domande collegate proprio a questa tematica.

Ecco cosa ha risposto Daniel Radcliffe al quesito “Torneresti nei panni di Harry Potter nei film di Animali Fantastici?”:

Non penso. Non mi piacer dire di no alle cose, ma non è qualcosa che ho fretta di fare. Mi sembra che quei film siano andati avanti e stiano facendo bene anche senza di noi. E sono felice così. Mi piace la mia vita. Non sto dicendo che non tornerei mai a lavorare al franchise, ma amo la flessibilità che ho ora con la mia carriera. E non voglio ritrovarmi in una situazione in cui ho firmato un contratto vincolante per una serie di film che andranno avanti per anni e anni.

Variety ha anche chiesto a Daniel Radcliffe un parere circa le scelte artistiche del post Harry Potter, la partecipazione a progetti come Horns e Swiss Army Man, che spesso state etichettate come “strane”:

Accetto l’etichetta nel senso che non ho nulla di cui vergognarmi. Ma non è che chiedevo “trovatemi la roba più strana da fare”. Non ho scelto progetti come quelli per il gusto di farlo. Swiss Army Man era strano perché parlava di questo cadavere scorreggione che tornava in vita e, di sicuro, non era per tutti. Ma, allo stesso tempo, è un film incredibilmente intelligente che aveva qualcosa da dire sul cosa significhi essere umani. Ho fatto Guns Akimbo dove ho delle pistole avvitate alle mani, ma ho fatto anche Escape From Pretoria che è un lungometraggio molto realistico. Penso semplicemente che l’aver recitato per così tanto tempo un ruolo ben specifico porti le persone a notare più facilmente le cose differenti che faccio ora.

Vi ricordiamo che Animali Fantastici 3 sarà al cinema il 12 novembre 2021 con Eddie Redmayne come Newt Scamander, Jude Law come Albus Silente e Johnny Depp come Gellert Grindelwald; assieme a loro Ezra Miller (Credence/Aurelius Silente), Alison Sudol (Queenie Goldstein), Dan Fogler (Jacob Kowalski) e Katherine Waterston (Tina Goldstein).

Jessica Williams, la comica e conduttrice che ha fatto una breve apparizione nel secondo film, tornerà in un ruolo esteso nei panni della professoressa Eulalie ‘Lally’ Hicks, insegnante alla scuola di magia e stregoneria di Ilvermorny.

Le riprese partiranno in primavera 2020 per la regia di David Yates su una sceneggiatura di J.K. Rowling e Steve Kloves. Il film sarà ambientato in parte a Rio de Janeiro.