Un dipendente di Disneyland Paris è risultato positivo al nuovo Coronavirus.

A riportare la notizia è l’agenzia di stampa Reuters.

Stando alle informazioni riportate, si tratta di un addetto alla manutenzione del parco che è risultato positivo nel corso del fine settimana. Il lavoratore non è entrato in contatto con i visitatori del parco che, allo stato attuale delle cose resta aperto.

Attualmente, Disneyland Paris sta conducendo gli opportuni controlli sui membri dello staff che sono entrati in contatto con il lavoratore.

Per quanto riguarda i parchi della Casa di Topolino, l’emergenza nuovo Coronavirus ha già colpito sia in Cina che in Giappone.

Dopo la chiusura forzata a Disneyland Shanghai, il gigantesco parco della Casa di Topolino presente in Cina che a oggi risulta ancora chiuso fino a data da destinarsi, ora tocca a Tokyo Disneyland e DisneySea.

I due parchi della Disney resteranno a serrande abbassate per almeno due settimane per ottemperare a quanto disposto dalle autorità nipponiche per cercare di fermare la diffusione del Coronavirus in Giappone.

Questo il comunicato di The Oriental Land Co, società operatrice del parco:

Tokyo Disneyland e DisneySea hanno deciso di procedere con una chiusura straordinaria a partire da sabato 29 febbraio 2020 fino a domenica 15 marzo 2020. Attualmente, prevediamo di riaprire il 16 marzo. Ci riserviamo la possibilità di variare la decisione sulla riapertura in base agli sviluppi della situazione. Co consulteremo anche con le apposite agenzie.