Dopo l’Uomo Invisibile, potrebbe essere Dracula il nuovo Mostro Classico a tornare nei cinema.

La notizia viene data dall’Hollywood Reporter in un articolo in cui viene spiegato che, proprio grazie al recente successo della pellicola di Leigh Whannell, nonostante i cinema chiusi in diversi mercati ha superato quota 100 milioni di dollari a fronte di un budget di 7 esclusa P&A, la major starebbe pensando a una nuova strategia per il suo Monsterverse.

L’idea non sarebbe quello di un universo condiviso, come doveva inizialmente essere il Dark Universe, ma dei film a sé stanti.

Il prossimo in arrivo potrebbe essere proprio quello di Dracula che, a quanto pare, verrà diretto da Karyn Kusama (Destroyer) e prodotto dalla già citata Blumhouse. Tecnicamente, il progetto non ha ancora trovato casa alla Universal e potrebbe essere accolto da qualsiasi studio visto che il personaggio è ormai in pubblico dominio anche se si tratta di una possibilità alquanto remota, considerato l’accordo di prelazione che lega Universal e Blumhouse e che il brand dei Classic Monster è comunque collegato alla major in questione.

Sempre nel report del magazine citato emerge come lo studio, al posto di valutare proposte e sceneggiature che vanno a collegare insieme i vari mostri, abbia incoraggiato gli stessi filmmaker che “è la storia a dover essere la star di questi film”. Un produttore rimasto anonimo spiega all’Hollywood Reporter “È l’approccio migliore per risultare vincenti. E stanno esortando i filmmaker a trovare delle storie singole”.

A quanto pare, i registi coinvolti finora sono Paul Feig, Elizabeth Banks e John Krasinski i quali starebbero anche sviluppando letture multiple del medesimo personaggio anche se, ovviamente, non tutti diventeranno realtà.