Dopo aver lasciato Venezia a fine febbraio a causa dell’emergenza nuovo Coronavirus, la produzione ha spostato il set di Mission: Impossible 7 esclusivamente nel Regno Unito.

Alcune foto pubblicate dal Daily Mail (che abbiamo riportato anche noi) in cui compariva lo stesso Tom Cruise, parevano testimoniare che, nonostante il blocco della lavorazione di importanti live action attuata anche in Inghilterra, la cosa non aveva toccato la pellicola della Paramount e che tutto stesse continuando come se nulla fosse.

Collider ha contattato delle fonti vicine alla produzione che hanno sostanzialmente smentito la cosa. Le foto di Mission: Impossible 7 che abbiamo visto in rete, non avevano a che fare con le riprese del film, che sono di fatto in pausa, ma “semplicemente” dei test per uno stunt.

In Mission: Impossible 7 e 8 ritroveremo, oltre a Tom Cruise, anche Rebecca FergusonHayley AtwellPom KlementieffNicholas Hoult, Vanessa KirbyShea Whigham. Christopher McQuarrie scriverà e dirigerà i due film (il terzo e il quarto da lui scritti e diretti). Continua poi la partnership con la Skydance di David Ellison, che co-produrrà le pellicole. La Paramount Pictures si occuperà della co-poduzione e della distribuzione.

Ricordiamo che il franchise finora ha raccolto 3.5 miliardi di dollari in tutto il mondo nell’arco di sei film, l’ultimo dei quali ha registrato gli incassi più alti sia negli USA (220 milioni di dollari) sia nel mondo (791 milioni di dollari), oltre che le critiche migliori della saga (97% su Rotten Tomatoes).

Il settimo episodio, teoricamente, arriverà nelle sale americane il 23 luglio 2021, mentre l’ottavo arriverà il 5 agosto 2022.

Cose ne pensate? Diteci la vostra nei commenti!