Ted Sarandos ha annunciato che Netflix ha stanziato un fondo da 100 milioni di dollari per tutti coloro che hanno iniziato e continueranno a subire le ripercussioni dell’emergenza Coronavirus.

La pandemia ha infatti portato alla sospensione delle produzioni in tutto il settore dell’intrattenimento, tant’è che il colosso dello streaming è stato costretto a bloccare la lavorazione di quasi tutti i film e le serie in sviluppo, tra cui anche le nuove stagioni di The Witcher e Stranger Things (la produzione di The Crown, invece, è riuscita a farcela giusto in tempo).

La crisi Covid-19 è devastante per molte industrie, tra cui anche la comunità creativa” ha dichiarato il CCO (responsabile dei contenuti) Sarandos. “Quasi tutte le produzioni cinematografiche e televisive si sono fermate in tutto il mondo, lasciando centinaia di migliaia di componenti di cast e troupe senza lavoro. Tra questi ci sono elettricisti, carpentieri e autisti che ricevono stipendi orari e a progetto. Questa comunità ha sostenuto Netflix durante i momenti più belli e noi vogliamo sostenere loro in questi momenti più duri, specialmente alla luce del fatto che il governo sta ancora decidendo quale tipo di supporto economico adottare“.

La maggior parte dei fondi andrà a sostegno delle maestranze che più accuseranno il duro colpo in tutto il mondo.

Tra i film in fase di stallo, ricordiamo, c’è anche Red Notice con Dwayne Johnson, Gal Gadot e Ryan Reynolds che avrebbe dovuto essere girato anche in Italia.