La crisi del Coronavirus ha fatto stabilire un record negativo al box-office americano: per la prima volta gli incassi cinematografici hanno toccato quota ZERO. Come segnala The Hollywood Reporter, lo scorso weekend non sono stati riportati dati ufficiali sugli incassi negli Stati Uniti: l’unica altra volta che capitò fu nel gennaio del 1994, quando il terremoto di Northridge causò un ritardo nella raccolta dei dati (che però poi vennero riportati, in quanto la gente andò ugualmente al cinema).

La maggior parte dei cinema indipendenti e delle grandi catene cinematografiche hanno chiuso i battenti per almeno tre mesi, e da venerdì scorso non vengono più raccolti i dati d’incasso (i cinema drive-in sono aperti, ma i loro incassi non vengono inclusi nel conteggio ufficiale). L’ultimo giorno in cui BOM ha riportato gli incassi è stato il 19 marzo: 143mila dollari, probabilmente la cifra giornaliera più bassa registrata nella storia moderna (il 17 ottobre 2001, un mese dopo gli attacchi dell’11 settembre, si incassarono 150mila dollari).

Spiega Erik Lomis, veterano della distribuzione cinematografica:

Riporto gli incassi sin da quando abbiamo iniziato a usare i computer per ricavare i dati, e sebbene non ricordi la data esatta era l’anno 1988. Prima di allora ricavamo i dati telefonando a un hub centrale e scrivendoli a mano, oppure chiamando i singoli cinema per farci dire gli incassi, potete immaginare com’era. Oggi, in questi incredibili e folli tempi, non penso che ci sia alcun motivo per cui valga la pena continuare a riportarli finché non arriveremo alla fine di tutto questo e torneremo a una specie di normalità. Sono convinto che siamo resilienti e che ce la faremo, ma ci vorrà del tempo.

La Disney ha comunicato ufficialmente, il 18 marzo:

A causa della chiusura dei cinema in tutto il pianeta, la Disney sospenderà le segnalazioni sugli incassi del weekend fino a nuovo ordine. Vi auguriamo il meglio in questi tempi difficili, state al sicuro.

Anche noi di BadTaste.it, come avrete notato, non riportiamo gli incassi italiani da alcune settimane. Cinetel, la piattaforma che utilizziamo per raccogliere e analizzare i dati, è fermo da giorni:

Gentili Utenti,
con la presente vi comunichiamo che a seguito della chiusura dei cinema come indicato nel DPCM del 08.03.2020, a partire dal 9 marzo e sino al 3 aprile 2020 Cinetel interromperà la produzione e l’invio dei report.

Chi scrive si occupa del box-office da anni: ogni weekend, ogni lunedì mattina e spesso ogni giorno vi abbiamo informati sui dati d’incasso italiani e americani. Ci sono stati momenti di euforia (l’uscita di Avatar, i film di Zalone) e momenti con cali allarmanti (l’estate di due anni fa, in particolare), ma non era mai capitato un blocco simile, blocco però inevitabile vista la chiusura dei cinema.

La speranza è che questa crisi globale si risolva presto: ci vorranno probabilmente mesi, e noi di BadTaste.it continueremo a tenervi aggiornati.