Total Film ha dedicato l’ultima copertina a Black Widow, il film in solitaria con Scarlett Johansson che l’attrice ha definito una grossa “deviazione tonale” rispetto altri film dei Marvel Studios.

La pellicola non ha ancora una data d’uscita vista l’emergenza Coronavirus, ma oramai la rivista era già pronta per la pubblicazione quando è arrivata la notizia del blocco dell’uscita.

In un estratto pubblicato da Games Radar leggiamo che uno dei temi principali sarà quello della famiglia, come raccontato dalla protagonista:

Cos’è la famiglia? Come ci definisce? Quanto ci definisce il nostro passato? Come ci induce la nostra famiglia – in qualunque modo la definiamo – a essere chi siamo, nel bene e nel male?

Ha poi aggiunto:

Parte del genio di Kevin Feige risiede nel fatto che pensa sempre a quello che i fan si aspettano da questi film e poi produce qualcosa che mai si sarebbero sognati. L’idea di Natasha Romanoff in un dramma familiare è la cosa più inaspettata di tutte, e ho dovuto abituarmi un po’ all’idea perché si tratta di una grossa deviazione tonale.

Il “prequel” sarà ambientato dopo lo scontro a cui Vedova Nera partecipa all’aeroporto di Captain America: Civil War. Dopo questi eventi, Natasha “si ritroverà da sola e nel corso della storia dovrà fare i conti con la nota rossa nel suo registro“.

Black Widow, il film su Natasha Romanoff / Vedova Nera, diretto da Cate Shortland, vede nel cast Scarlett Johansson, David Harbour (che sarà Alexei Shostakov, ovvero Guardiano Rosso), Florence Pugh, O-T Fagbenle e Rachel Weisz.

Il film sarebbe dovuto uscire il 1 maggio 2020 nei cinema degli Stati Uniti e il 29 aprile in Italia, ma è slittato a data da destinarsi per l’emergenza Coronavirus.