È People En Español a pubblicare tre immagini inedite e in alta risoluzione di West Side Story, l’atteso film di Steven Spielberg in arrivo a Natale in tutto il mondo. Si tratta di tre foto di scena: nella prima vediamo nientemeno che Rita Moreno (che nel film del 1961 interpretava Anita), coinvolta da Spielberg per la parte di Valentina, una nuova versione del personaggio di Doc. Nelle altre due immagini, invece, vediamo due grandi momenti di musica e ballo per le strade di New York, nella perfetta tradizione di West Side Story. Possiamo vedere Ariana DeBose nei panni della nuova Anita, e diamo anche un’occhiata agli Sharks.

 

West Side Story esplora amori e tensioni tra le gang rivali dei Jets e degli Sharks nelle strade della New York del 1957.

Nel cast troviamo, tra i membri dei Jets, Anybodys (Ezra Menas), Mouthpiece (Ben Cook), Action (Sean Harrison Jones); il loro leader Riff (Mike Faist); Baby John (Patrick Higgins); Tony (Ansel Elgort) e Maria (Rachel Zegler). Il fratello di Maria e leader degli Sharks Bernardo (David Alvarez); e i membri degli Sharks Quique (Julius Anthony Rubio), Chago (Ricardo Zayas), Chino (Josh Andrés Rivera), Braulio (Sebastian Serra) e Pipo (Carlos Sánchez Falú).

Nel cast anche Ariana DeBose (Anita); Ana Isabelle (Rosalia); Corey Stoll (Tenente Schrank); Brian d’Arcy James (Agente Krupke); Curtiss Cook (Abe) e la vincitrice dell’Oscar Rita Moreno, che interpreta Valentina ed è anche tra i produttori esecutivi.

Scritto da Tony Kushner e diretto e prodotto da Steven Spielberg, West Side Story sarà più fedele (rispetto al film del 1961) al libretto del musical originale di Broadway del 1957, scritto da Arthur Laurents con musiche di Leonard Bernstein, parole di Stephen Sondheim e concept, direzione e coreografie di Jerome Robbins. Justin Pecks, vincitore del Tony, coreograferà i numeri musicali del film. A dirigere la colonna sonora vi sarà Gustavo Dudamel, mentre David Newman (Anastasia) arrangerà la colonna sonora.

Distribuito da Walt Disney Studios, il film uscirà il 18 dicembre 2020.