Qualche giorno fa Simon Kinberg ha partecipato a un commento in diretta su Twitter dedicato a X-Men: Giorni di un futuro passato, svelando alcuni aneddoti e curiosità sulla pellicola di Bryan Singer arrivata al cinema nel 2014.

Ve le proponiamo qui di seguito:

  • Il film che preferisco sui viaggi nel tempo è Terminator. Una volta chiesi a James Cameron di farmi un autografo a un evento a San Diego [durante la lavorazione di Giorni di un futuro passato], lui lo fece e scrisse: ‘Caro Simon, non mandare tutto a putt*me. Con affetto, James’“;
  • La scena con Evan Peters (Quicksilver) in ascensore ha richiesto 30-40 ciak;
  • Visto che Wolverine non invecchia, ci è sembrata la scelta più ovvia da spedire nel passato. Hugh Jackman è stato il nostro Tony Stark in questo film“;
  • La scena con il vecchio e il giovane Professor X è un momento per i fan incredibile. È la scena che ho scritto che preferisco in assoluto“;
  • Sui viaggi nel tempo in rapporto a quelli mostrati in Avengers: Endgame: “Credo che il tono dell’UCM, in generale, anche se con alcune eccezioni, sia un po’ più giocoso dei film di X-Men. Quello che abbiamo fatto con gli X-Men è stato provare a creare qualcosa di un po’ più, diciamo, teatrale o drammatico, al limite del melodrammatico. I film dell’UCM sono in gran parte divertenti e giocosi… non che non abbiano momenti seri, visto che ad esempio Endgame ne ha molti, ma il modo in cui hanno trattato i viaggi nel tempo è in linea con il tono generale dei loro film. Noi lo abbiamo reso affine al tono dei nostri film“.
  • Sul personaggio interpretato da Halle Berry: “Tempesta è uno dei mei personaggi preferiti nei fumetti, anche se nei film non ha la stessa rilevanza. Scrissi una discussione filosofica sulla guerra tra lei e Alfiere, ma fu tagliata“;
  • Su Kennedy mutante: “Nel film non se ne parla molto, ma noi ne abbiamo discusso molto. Non so quali possano essere i suoi poteri mutanti, ma la sua famiglia è potente e misteriosa, un po’ come la famiglia Wayne“;
  • Sul finale del film: “Wolverine non ha solo salvato il mondo, ma ha salvato la donna che amava. Riportare in vita Jean è stato davvero commovente per me“;

Scritto da Simon Kinberg e diretto da Bryan Singer, X-Men: Giorni di un futuro èassato è uscito il 22 maggio 2014.

La sinossi:

Nel 2023, robot senzienti conosciuti come sentinelle stanno sterminando i mutanti e gli esseri umani che possono generarli o che sono intervenuti in loro favore (le scene iniziali lasciano intravedere un futuro distopico in cui sono ormai calpestati tutti i diritti umani). A Mosca un piccolo gruppo di X-Men (tra cui Bobby Drake / Uomo Ghiaccio, Piotr “Peter” Rasputin / Colosso, Lucas Bishop / Alfiere, James Proudstar / Warpath, Roberto Da Costa/ Sunspot, Clarice Ferguson / Blink e Kitty Pryde) riesce a eludere le sentinelle grazie ai poteri di Kitty Pryde, che ha la capacità di proiettare la coscienza di una persona indietro nel tempo: utilizzando questo potere, la ragazza manda la coscienza di Alfiere indietro nel tempo per informare il proprio gruppo sui pericoli imminenti, così da poter scappare prima ancora che i problemi insorgano.