Come precedentemente annunciato la Aardman e Netflix si occuperanno prossimamente sequel di Galline in Fuga, seguito dell’iconico film animato uscito nelle sale nel 2000.

Non ci sono ancora molte notizie sul progetto, tuttavia TheWrap ci offre una indiscrezione sul cast. Secondo alcune fonti del sito infatti Mel Gibson non sarà coinvolto nel cast vocale del lungometraggio. Nel primo film del 2000 Gibson prestava la propria voce al gallo Rocky Bulboa.

Tra i doppiatori del film originale c’erano anche Julia Sawalha, Phil Daniels, Imelda Staunton e Timothy Spall, e non sappiamo se questi interpreti saranno nuovamente coinvolti per il sequel.

La notizia arriva a poche ore dalle accuse di antisemitismo e omofobia di Winona Ryder nei confronti di Gibson, anche se non dovrebbero avere alcuna attinenza con l’esclusione dell’attore dal film Netflix. I rappresentanti di Gibson, intanto, hanno rilasciato una smentita.

Il sequel di Galline in Fuga entrerà in produzione nel 2021 e sarà distribuito, a livello globale, da Netflix (a eccezione che nel mercato cinese).

Peter Lord, co-fondatore della Aardman e Direttore Creativo dello studio, dice:

I fan in tutto il mondo hanno atteso con pazienza per un sequel di Galline in Fuga che fosse basato su un’idea valida e ora siamo contentissimi di annunciare, in questo ventesimo anniversario, che abbiamo trovato la storia perfetta sulla quale lavorare. Netflix ci sembra il partner creativo ideale: celebrano i filmmaker, cosa che si traduce nel poter fare il film che vogliamo fare – l’unica cosa che ci importa davvero – e condividerlo col mondo intero.

Questa la sinossi preliminare di Galline in Fuga 2:

Dopo essere riuscita a portare a termine una fuga potenzialmente mortale dalla fattoria di Tweedy, Ginger è riuscita finalmente a esaudire il proprio sogno: trovare una pacifica isola-santuario per tutto lo stormo, un luogo lontano dai pericoli del mondo umano. E quando lei e Rocky “schiudono” una piccoletta di nome Molly, il sogno di Ginger sembra arricchito da un lieto fine. Ma sulla terraferma tutta la specie delle galline deve affrontare una nuova, terribile minaccia. Per Ginger e la sua squadra arriva il momento di fare qualcosa anche se questo significherà mettere a repentaglio la loro libertà così duramente guadagnata.

Il sequel di Galline in Fuga sarà diretto da Sam Fell (Giù per il Tubo) e prodotto da Steve Pegram (Arthur Christmas) e Leyla Hobart, con Peter Lord, Carla Shelley e Karey Kirkpatrick in qualità di executive producer. Lo script sarà realizzato da Karey Kirkpatrick, John O’ Farrell e Rachel Tunnard con Nick Park, creatore di Wallace and Gromit, come consulente creativo.

Cosa ne pensate? Ditecelo nei commenti!