Nel corso degli anni Quentin Tarantino ha parlato diverse volte di un sequel di Kill Bill e delle sue intenzioni di incentrare la storia sulla figlia ormai adulta di Vernita Green (Vivica A. Fox) e sulla sua vendetta nei confronti di Beatrix Kiddo (Uma Thurman) per la morte di sua madre.

L’Hollywood Reporter aveva chiesto qualche mese fa un parere alla diretta interessata, la Fox, che aveva spiegato di essere assolutamente interessata a una parte nel film (“Magari stanno aspettando che mia figlia cresca“) e aveva poi parlato delle ultime notizie giunte alle sue orecchie:

L’ultima notizia che so è che lui e Uma ne stanno parlando, vorrei tanto che riuscissero a trovare un modo. Quentin è bravissimo con i flashback e con le soluzioni per riportare in vita i personaggi, perciò spero davvero che Vernita Green riesca a vendicarsi.

Fox è tornata a parlare di un eventuale Kill Bill 3 con NME e ha svelato che se la produzione non dovesse scegliere l’attrice originale Ambrosia Kelley, c’è un’attrice che vedrebbe perfetta per la parte:

Non so ancora niente di ufficiale [su Kill Bill Vol. 3]. Pensavo che forse [Tarantino] stesse aspettando che l’attrice che interpreta mia figlia crescesse. Durante un’intervista mi hanno chiesto: “A quale giovane attrice faresti interpretare tua figlia?”, io ho risposto: “Ambrosia”, ma loro intendevano un’attrice affermata e così ho detto: “Zendaya!”.

Quanto sarebbe fico? Probabilmente darebbe il via libera al film, perché lei e Uma sono molto alte e spaccherebbero, e poi lei l’adoro. Magari possiamo urlare la notizia al mondo: “Tarantino, scegli Zendaya!” e scatenare interesse per dare priorità al progetto. Non sarebbe bellissimo?