Hugh Jackman ha più volte ammesso, in passato, di aver sempre avuto un rimpianto sulla sua prima apparizione nei panni di Wolverine nel primo film di X-Men, arrivato nel 2000, ovvero quello di non aver avuto il tempo necessario per prepararsi a dovere e mettere su la massa muscolare necessaria.

Per celebrare i 20 anni esatti dall’uscita del film, l’attore ha condiviso un video dal set ironizzando proprio sulla sua “carenza”:

Allora, ecco come stanno le cose. Quando lo studio mi chiamò e mi chiese se sarei riuscito a mettermi in forma per interpretare Wolverine in 3 settimane, potrei aver esagerato con le promesse. Non lo avreste fatto anche voi? Buon 20° anniversario Universo di X-Men.

 

 

Jackman, comunque, si prese le sue “rivincite” con i film successivi:

Wolverine

Con Logan, Hugh Jackman ha detto addio a Wolverine per l’ultima volta. Quando qualche mese fa gli è stato chiesto della possibilità di tornare, l’attore ha confermato che il testimone deve passare a qualcun altro:

Adesso toccherà a qualcun altro. È un personaggio troppo forte per non farlo. Nel mio caso mi sento come quando stai tornando a casa [dopo una serata in discoteca], ti chiama il tuo amico per dirti: “Ehi, è appena arrivato un nuovo DJ e la musica è fantastica, torni?” e tu rispondi: “Figata, ma…no”. Se la caveranno con qualcun altro.