Nel corso dell’ultimo podcast Team Deakins il direttore della fotografia Roger Deakins è tornato a parlare di Sicario con il montatore Joe Walker.

La conversazione si è spostata nello specifico sull’inizio alternativo del film, che il regista Denis Villeneuve poi decise di tagliare:

C’era una sequenza iniziale sulla costa che fu rimossa. Era una scena fantastica” ha commentato Walker. “È struggente quando devi tagliare qualcosa del genere, ma aiutò a cambiare il punto di vista del film“.

Cambiò la presentazione del personaggio di Benicio e il punto di vista del film” ha aggiunto Deakins. “Nel montaggio finale capisci che si parla del personaggio di Emily e poi questo personaggio spettrale spunta all’aeroporto. Mi manca davvero quella scena iniziale ma sono felice che non sia stata usata. Ricordo la difficoltà nel girarla. Poi quando Denis mi disse: “Ok, stiamo per vedere il montaggio ma non c’è la scena iniziale” risposi: “Cosa? Che dici?”. Ma una volta visto in modo obiettivo capii che si trattò della decisione migliore“.

Nel prologo alternativo avremmo dovuto assistere a una scena con protagonista Alejandro Gillick, il personaggio interpretato da Benicio Del Toro che interroga un poliziotto torturandolo mettendogli la testa sott’acqua. Il poliziotto perde conoscenza, Gillick lo rianima e poi riparte con l’interrogatorio.

Questa la sinossi:

In una zona di confine tra Stati Uniti e Messico, dove la legge non conta, Kate (Emily Blunt) è un’agente dell’FBI giovane e idealista, arruolata dal funzionario di una task force governativa per la lotta alla droga (Josh Brolin) per compiere una missione speciale. Sotto la guida di un ambiguo e impenetrabile consulente (Benicio Del Toro) la squadra parte per un viaggio clandestino, costringendo Kate a mettere in discussione tutto ciò in cui crede per riuscire a sopravvivere.

SICARIO è una storia rivelatoria e terrificante, che mette a nudo il costo umano del traffico di stupefacenti e la guerra per porvi fine.

Fonte