La ripartenza delle sale cinematografiche si appresta a diventare sempre più travagliata considerato quello che la Disney potrebbe decidere per Black Widow, l’attesissimo film dei Marvel Studios, e Soul, la nuova creazione targata Pixar.

Variety, grazie alle sue fonti, sostiene quello che è nell’aria già da diverso tempo ovvero che l’uscita di Black Widow a novembre verrà cancellata e rimandata a data da destinarsi. A quanto pare per il lungometraggio dei Marvel Studios non si ventila il destino che, stando agli insider, attende Soul, il nuovo film della Pixar che d’altronde anche noi di BadTaste abbiamo indicato da mesi e mesi come “sacrificabile” all’altare dello streaming. Debutto che per gli abbonati a Disney+ potrebbe magari avvenire con le stesse modalità di Mulan, con un accesso VIP Premium. Considerato che il live action sarà “acquistabile” fino a inizio novembre, per poi passare a dicembre nel catalogo standard della piattaforma, è che peraltro l’uscita originale di Soul era stata fissata al 20 novembre, si fa presto a fare 1 + 1, anche se, chiaramente, allo stato attuale delle cose non ci sono ancora conferme di sorta e la stessa major non ha commentato ufficialmente l’indiscrezione riportata dall’autorevole magazine cinematografico.

Un duro colpo per gli esercenti di tutto il mondo che devono necessariamente fare i conti con un’industria che dipende necessariamente dal destino delle sale statunitensi. Nonostante il 70% circa dei cinema americani abbia riaperto i battenti, il settore sta avendo delle serie difficoltà ad attirare il pubblico e quello che da più parti veniva indicato come il “salvatore della patria”, ovvero sia Tenet, sta ottenendo delle buone performance nei mercati internazionali e un raccolto decisamente più misero negli Stati Uniti. Elemento, questo, che ha portato allo slittamento di svariate pellicole da Wonder Woman 1984 (dicembre negli USA e gennaio in Italia) a Candyman, passando per Greenland (rimandato negli USA e in arrivo a inizio ottobre nei cinema dello stivale). A questo punto le speranze del settore sono tutte rivolte verso Assassinio sul Nilo e il nuovo Bond Movie, No Time to Die.

Vi terremo aggiornati circa le eventuali evoluzioni della situazione.