Festival di Venezia: le ultime notizie

Aggiornato il 26 settembre 2017 alle 12:52

Continua il nostro viaggio alla scoperta dei film vincitori della 74esima edizione del Festival di Venezia attraverso la rubrica Bad Tribute, nella quale presentiamo una serie di artwork ispirati a essi e realizzati da Alessia Pelonzi (redattrice e critica

Il regista Michaël R. Roskam ha realizzato il secondo capitolo della sua trilogia ispirata ai crimini realmente accaduti in Belgio, progetto iniziato con Bullhead, con Le fidèle. Il lungometraggio è una storia d'amore che segue quanto accade quando

SPOILERTre Manifesti a Ebbing, Missouri è stato uno dei titoli protagonisti alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia e al Toronto Film Festival, conquistando i primi premi che sembrano aver gettato le basi per una corsa verso gli Oscar (qui

Nella sezione Orizzonti della 74a Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia è stato presentato il film italiano Brutti e cattivi, esordio alla regia di Cosimo Gomez (qui la nostra recensione). La sinossi del lungometraggio anticipa: Il

SPOILERIl regista Hafsteinn Gunnard Sigurdsson, dopo il successo di Á annan veg (Either Way) che è stato oggetto di un remake americano intitolato Prince Avalanche, e Paris of the North ritorna dietro la macchina da presa per firmare Under The Tree. Il

SPOILERMatthias Schoenaerts è ritornato a collaborare con il regista Michaël R. Roskam, dopo Bullhead e Chi è senza colpa, in occasione di Le fidèle, film già selezionato dal Belgio come titolo da candidare all'Oscar nella categoria Miglior Film Straniero. Il

Nella sezione Cinema nel Giardino della 74a Mostra Internazionale d'arte Cinematografica di Venezia è stato presentato l'interessante film belga Tueurs - Above the Law, diretto da François Troukens e Jean-Francçois Hensgens, al loro esordio alla regia

L'affascinante attrice Adèle Exarchopoulos ha presentato alla 74a Mostra Internazionale d'arte Cinematografica di Venezia il film Le fidèle in cui ha avuto il ruolo di Bénédicte Delhany, soprannominata Bibi. Nel film diretto dal regista Michaël