A margine degli eventi stampa di WandaVision, Elizabeth Olsen ha potuto esprimere una breve opinione su Avengers: Infinity War e Avengers: Endgame spiegando di aver apprezzato maggiormente il primo dei due kolossal dedicati allo scontro finale contro Thanos per una mera questione di legame personale e coinvolgimento diretto.

Elizabeth Olsen illustra così la sua idea:

Beh, mi sento più legata a Avengers: Infinity War più che altro in virtù del maggior coinvolgimento che c’è stato. Con Endgame ero un po’ confusa. Fondamentalmente perché pensavo “Da dove sono riapparsa?”.

Se ben ricordate, nel terzo atto di Avengers: Infinity War, Wanda scompariva dopo lo schiocco di Thanos (e la morte di Visione). E con WandaVision sarà interessante scoprire come verrà spiegata la presenza del personaggio di Paul Bettany considerato che la serie è ambientata dopo gli eventi di Avengers: Endgame.

Nel nostro incontro con i talent di WandaVision, l’ideatrice della serie, Jac Schaeffer, si è così espressa:

Wanda e Vision, come coppia, sono amatissimi dai fan perché sono così romantici e intimi nonostante il poco tempo avuto a disposizione nell’UCM. Qua tutto viene esplorato in una dimensione molto domestica, inedita per supereroi come loro. Ma ci sono anche alcuni riferimenti molto drammatici a quello che è accaduto loro in passato. Aggiungo, sul modo di parlare del cast, che era come fare uno studio continuo sui registri e le varie sfumature espressive che dovevano mutare da puntata a puntata. La parte meno difficile per me sulla quale lavorare è stata quella degli anni ottanta che, chiaramente, sono nel mio DNA. Quella negli anni cinquanta l’abbiamo trattata come una vera e propria commedia.

Avengers: Infinity War è arrivato al cinema ad aprile 2018 diretto dai fratelli Russo. Qui trovate la scheda del film.

Vi ricordiamo che tutte le informazioni su WandaVision sono disponibili nella nostra scheda.

Cosa ne pensate di quanto detto da Elizabeth Olsen sui due Avengers? Ditecelo nei commenti!