Martin Campbell, sceneggiatore regista del primo James Bond con Daniel Craig, ha parlato di uno degli errori di Casino Royale che trova più divertenti nel corso della pellicola.

La sequenza incriminata è quella in cui 007 gioca a poker e, alla fine della partita, regala al croupier una somma molto generosa, come raccontato al regista da Polygon:

Rido sempre alla fine quando Bond gli passa mezzo milione. L’ho sempre trovato esilarante, quelli non sono soldi di Bond.

A Bond vengono dati 10 milioni di dollari dal governo inglese per la sua missione, perciò al regista fa ridere che Bond usi quei soldi come dono, visto che quel denaro al di fuori del contesto del gioco non ha valore.

Campbell ha inoltre svelato che per le riprese della sequenza aveva pensato a un time lapse, ma poi cambiò idea per paura che diventasse noiosa.

 

 

Questa la sinossi:

Daniel Craig mette in campo tutta la sua grinta nel ruolo di James Bond nella sua prima interpretazione dell’Agente 007. Quando ottiene la licenza di uccidere, viene inviato in missione da “M” (Judi Dench) per affrontare Le Chiffre, un pericoloso banchiere che insegnerà presto a Bond la lezione più importante: mai fidarsi di nessuno!

Cosa ne pensate? Avete apprezzato Casino Royale? Ditecelo come sempre nei commenti!