La Blumhouse e il cineasta John Carpenter stanno lavorando insieme a un reboot di La Cosa, classico del cinema horror datato 1982.

Il progetto, secondo quanto riporta Variety, è ancora nelle prime fasi dello sviluppo e non sono disponibili ulteriori dettagli.

La notizia è stata rivelata sabato da Carpenter stesso durante un panel al Fantasia International Film Festival, nel quale il regista ha discusso il suo lavoro sulla colonna sonora di Halloween Kills, seguito del film del 2018 diretto da David Gordon Green e prodotto sempre da Blumhouse, la cui uscita è recentemente slittata al 2021. Nel video, Carpenter ha parlato della possibilità di dirigere di persona qualche progetto dello studio:

Se l’ho fatto? Non lo so. Ma abbiamo parlato… penso che Jason Blum stia lavorando su La Cosa, farà un reboot de La Cosa. Sono coinvolto in quel progetto, forse. In futuro…

Il regista non ha voluto dire altro, nemmeno confermare se si tratterà di un sequel, un prequel o un remake vero e proprio.

Il film del 1982 è basato sul racconto di John W. Campbell Jr. del 1938 “La cosa da un altro mondo”, su cui era basato già il film omonimo del 1951 prodotto da Howard Hawks.

La notizia del reboot era già trapelata a gennaio, quando BloodyDisgusting aveva rivelato che il film adatterà in realtà Frozen Hell, la versione integrale della storia da cui lo stesso Campbell ha tratto il racconto che, per ragioni editoriali, doveva essere più breve per necessità di pubblicazione e che venne ritrovato nel 2018.

La versione di Carpenter vedeva nel cast Kurt Russell e Keith David e dopo una prima delusione al botteghino divenne un vero e proprio cult. Nel 2011 la Universal realizzò un film intitolato La Cosa, con protagonista Mary Elizabeth Winstead e Joel Edgerton per la regia di Matthijs van Haijingen, senza coinvolgere Carpenter. Si trattava di un prequel e fu un flop al box-office.