Gabriele Niola

Gabriele Niola

redattore
Di lavoro gioco ai videogiochi e guardo film. È questa la vita che volevo da bambino

Gli articoli di Gabriele Niola

Aggiornato il 23 febbraio 2019 alle 05:20

I fumetti digitali contano più di quelli di carta (da THR) Barnes & Noble, grande catena libraria statunitense, non venderà più fumetti DC Entertainment. La decisione è arrivata in risposta all'accordo siglato dalla

Ci sono dei volti che non si staccano mai dal loro personaggio chiave nonostante tutti tentativi del mondo. Uno di loro è Rowan Atkinson, indissolubilmente legato a Mr. Bean nonostante la profonda serietà e la gravitas di cui cosparge le

Nel commentare la morte di Steve Jobs, avvenuta questa notte intorno all’una, Barack Obama l’ha accostato a Thomas Edison, per anni simbolo individualista della figura dell’inventore innovatore, ultimo di una stirpe che si credeva estinta,

Succede che un pub inglese di Portsmouth, per risparmiare, decide di abbonarsi alla televisione satellitare greca invece che al classico BSkyB (lo Sky britannico, come anche il nome lascia intuire) e propone ai suoi clienti le partite o gli eventi sportivi

Poteva essere un Jason Bourne per teen e invece è qualcosa di diverso. Promosso come un film d'azione con poco impegno (da parte degli autori) e molti personaggi buoni per il marketing ("Vi ha scaldato il cuore in Twilight ora è

Sony smette di pagare il contributo per gli occhiali 3D (da Deadline) Negli USA, nonostante le proiezioni di film in 3D prevedano un biglietto maggiorato, non sono gli spettatori a pagare gli occhiali ma le case di produzione assieme alle sale. Ora

Ci sono almeno 11 buone ragioni per giocare a Shadow of the Colossus e Ico prima di morire, e specialmente ora che la Sony li ha rimessi in vendita in versione restaurata, in linea con le potenzialità dei televisori ad alta definizione. Che li

Qualche anno fa alla domanda: “Come mai non siete ancora attivi con il video on demand in Italia?” un executive di Warner Italia mi rispose con molta semplicità che è inutile che Warner si butti da sola nel video on demand, perchè