Come tutti i fan di Star Wars sanno, nel corso degli anni George Lucas ha ritoccato, modificato e perfezionato (termine sul quale non tutti concordano) la trilogia originale di Star Wars. Alcune modifiche hanno causato non poche polemiche e addirittura ferite ancora aperte nei fan, e tra esse c’è il drastico cambiamento della scena in cui Han Solo si scontra con Greedo nella cantina di Mos Eisley in Una Nuova Speranza. Per chi non lo sapesse, nella versione originale del film Han sparava al cacciatore di taglie per prevenire una sua aggressione, mentre nella versione rimasterizzata (e attuale) del film Lucas ha alterato la scena facendo sì che lo sparo di Han Solo fosse una reazione all’aggressione di Greedo, che spara per primo.

Lucas ha difeso più volte la sua decisione spiegando che sin dall’inizio la sua idea era quella che Han Solo stesse solo reagendo – e solo qualche mese fa è stata trovata in una biblioteca universitaria una versione dello script originale in cui effettivamente Greedo sparava per primo, apparentemente confermando le spiegazioni del regista.

In lungo profilo sul Washington Post, il produttore spiega ancora una volta la motivazione quasi filosofica per cui non era possibile che Han sparasse per primo:

Han Solo doveva sposare Leia. Poteva essere uno spietato killer a sangue freddo? Io stavo pensando a livello di mitologia del personaggio – sarebbe stato un cowboy, una specie di John Wayne? Sì. E quando sei John Wayne, non spari per primo, devi aspettare che ti sparino gli altri. È una realtà mitologica, e speriamo che la società presti attenzione a essa.

Il dibattito tra i fan continua, anche perché nella scena è evidente che Greedo aggredirà Solo, e l’intera sequenza serve a far capire allo spettatore che Han Solo è un personaggio che non va preso sotto gamba. Un dibattito che comunque Lucas non intende seguire: nell’intervista, infatti, conferma di “evitare assiduamente Internet sin dal 2000. Niente Facebook, Twitter, persino e-mail”.

Potete rivedere le due versioni della scena qui sotto: