Più di 30 anni fa a William Gibson fu affidato il compito di sviluppare la sceneggiatura di ALIEN³, terzo capitolo della saga di Alien che sarebbe stato diretto da David Fincher e che sarebbe uscito nelle sale di tutto il mondo del 1992.

Nel 1987 Gibson si mise all’opera, portò a termine il lavoro e purtroppo fu scartato. Non è un segreto che tutta la lavorazione della pellicola fu decisamente turbolenta, soprattutto a causa delle pressioni derivate dal successo del secondo capitolo.

Dopo esser diventato un fumetto pubblicato negli USA da Dark Horse e in Italia da saldaPress, il lavoro di Gibson arriverà presto in libreria sotto forma di romanzo firmato da Patt Cadigan, che sarà pubblicato da Titan Books il 31 agosto in lingua originale.

Ecco la copertina:

Alien 3

 

Proprio come nei fatti narrati dal fumetto, il racconto di Gibson si apre con la Sulaco alla deriva nello Spazio e in procinto di entrare nel territorio rivendicato dall’Unione dei Popoli Progressisti, che rifiutano l’uso delle armi. Comprese quelle batteriologiche. Un intercettore dell’Unione sale sulla nave e, prima della fuga, fa una scoperta atroce, che costa la vita a uno di loro. I sopravvissuti a bordo, in seguito, verranno tratti in salvo e si tratta di vecchie conoscenze: RipleyNewt e Hicks. Da quel momento, con l’intervento della Weyland Yutani, le cose diventano terribilmente complicate e pericolose.

Fonte