Dopo il trionfo agli Oscar, dove ha ottenuto quattro statuette tra cui quella per la migliore interpretazione maschile, Bohemian Rhapsody ha ottenuto finalmente il via libera alla distribuzione in Cina, ultimo grande mercato nel quale ci si aspetta che il biopic di Freddie Mercury e dei Queen raccolga ulteriori successi al box-office.

Ma secondo l’Hollywood Reporter l’ok è arrivato solo dopo che la Fox ha tagliato almeno un minuto complessivo di scene giudicate contrarie alle leggi sulla censura locale. Una decisione che sta causando non poche controversie, visto che oltre a sequenze in cui è coinvolto l’uso di droghe sono state tagliate anche sequenze legate alla sessualità di Freddie Mercury (inclusi baci omosessuali).

La notizia arriva poche ore dopo un’altra polemica sempre legata al film: la tv cinese Mango TV ha censurato il discorso di Rami Malek agli Oscar, sostituendo “uomini gay” con “gruppo speciale” nei sottotitoli.

Il film finora ha raccolto 860 milioni di dollari in tutto il mondo, e con la release cinese potrebbe superare i 900.